Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania » 'Nduja e pesto genovese i prodotti che fanno impazzire gli stranieri

Food Mania

'Nduja e pesto genovese i prodotti che fanno impazzire gli stranieri

Il dato emerge da uno studio su 1.820 turisti in occasione del lancio del documentario sul salone 'Cibus"

Roma- Sono oltre 5.000 i prodotti agroalimentari tradizionali censiti dal ministero dell'Agricoltura e da Coldiretti. Un incredibile tesoro alimentare ma anche culturale che ogni anno milioni scoprono e apprezzano e che permette all'Italia di detenere l'invidiabile record mondiale per varieta' e ampiezza del patrimonio agroalimentare. Lo studio svolto dall'agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co. realizzato su 1.820 turisti in occasione del lancio del documentario sul salone 'Cibus" (online al link https://youtu.be/RlqPseiUsyk) ha focalizzato i dieci prodotti piu' amati dai turisti stranieri venuti quest'anno nel Belpaese.

Al primo posto si piazzano a pari merito la 'nduja e il pesto genovese (19%), due prodotti per i quali vanno pazzi soprattutto tedeschi, francesi e spagnoli, che non resistono ai gusti unici di queste specialita' con cui si possono condire a piacimento diversi cibi, in particolare la pasta. Seconda la piadina romagnola (16,5%), molto apprezzata dai tedeschi e dai russi, assidui frequentatori della riviera. Terza la mozzarella di bufala (14%) per la quale vanno pazzi soprattutto americani e inglesi. Quarto il tartufo bianco d'Alba (12,5%), preziosissimo e costosissimo ma tuttavia ricercatissimo per dare un gusto ineguagliabile a tutti i tipi di pietanze, scoperto ultimamente anche dai facoltosi cinesi. Quinta piazza per la bistecca fiorentina (10%), specialita' alla quale inglesi e nordeuropei non riescono proprio a rinunciare.

Sesto lo speck (8%), amato alla follia dai nostri vicini al di la' del Brennero che accorrono nei negozietti altoatesini per affettarselo in patria. Segue il gambero rosso di Mazara (7%), con sudamericani e olandesi in prima linea tra gli amanti di questo crostaceo davvero unico. Ottave le lenticchie di Castelluccio (5%), che ispirano i tanti visitatori inglesi e tedeschi, presenti in massa anche per ammirare la splendida fioritura primaverile. Nona la bottarga di muggine (3%), della quale sono grandi estimatori anche i russi, in concorrenza col loro caviale. Chiude questa speciale top ten il pane di Altamura (2%), con gli scandinavi in pole position tra coloro che apprezzano tantissimo questo prodotto ideale per essere conservato a lungo e come alimento sano.

in data:12/09/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo