Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Filiera Corta

Filiera Corta

  • Per quasi un italiano su 5 (18%) colazione in piedi in casa per un tempo sotto i 5 minuti (14%)

    Lo conferma Everli- marketplace della spesa online – che tramite un’indagine condotta tra i propri utenti svela le abitudini degli abitanti del Bel Paese in tema di colazione casalinga

    22/01/2022 15:06

    Iniziare la giornata con il giusto apporto di energia può davvero fare la differenza e la prima colazione gioca un ruolo cruciale su questo fronte. Spesso però gli italiani si trovano in difficoltà a conciliare i tempi mattutini troppo stretti con la preparazione e il consumo di un primo pasto sano ed equilibrato. Lo conferma Everli- marketplace della spesa online – che tramite un’indagine condotta tra i propri utenti svela le abitudini degli abitanti del Bel Paese in tema di colazione casalinga.

  • Ismea: trend positivo per spesa alimentare

    Nei primi nove mesi del 2021 scontrino medio è più alto del 7,7% rispetto al 2019

    07/01/2022 16:33

    La spesa per i consumi domestici dei primi nove mesi del 2021 registra una lieve crescita rispetto al 2020. Dopo il +7,4% nel 2020, anche lo scorso anno, a fronte del perdurare delle limitazioni per il contenimento della diffusione del virus nel primo semestre e il graduale allentamento nel terzo trimestre, la spesa si mantiene su livelli elevati, con un aumento nel periodo cumulato (gennaio settembre) dello 0,7% rispetto al 2020, e uno scontrino medio più alto del 7,7%

  • Salute, prezzo e sostenibilità. Ecco come gli italiani scelgono cosa portare in tavola

    Secondo uno studio di Deloitte nell’ultimo anno gli italiani sono sempre più attenti a comprare prodotti salutari e sostenibili. Il prezzo continua a essere determinante per il 70% dei consumatori

    24/11/2021 16:44

    Salute e sostenibilità sono sempre più determinanti nelle scelte di acquisto di prodotti alimentari da parte dei consumatori italiani ed europei. È quanto emerge dal nuovo report di Deloitte The Conscious Consumer, un’analisi che raccoglie il parere di oltre 17.000 consumatori in 15 Paesi europei. Secondo lo studio di Deloitte, infatti, la salute è un criterio di scelta per l’86% dei consumatori e la sostenibilità per il 70%. In particolare, dallo studio emerge un maggiore impegno a mangiare più verdura (64%) e meno carne (51%), prediligendo prodotti locali (64%). A questo si aggiunge anche la maggiore propensione alla preparazione dei pasti a casa (54%) e l’attenzione per la riduzione del packaging (47%).

  • Pizza mon amour, 9 su 10 la mangiano almeno una volta a settimana

    Emerge da una ricerca Doxa-Eataly. Il 76% degli italiani preferisce la classica pizza tonda nella versione italiana

    14/10/2021 18:28

    La pizza è si conferma tra i piatto più amato dagli italiani: emerge da una ricerca Doxa-Eataly. Dall'indagine risulta che quasi 9 su 10 (86%) la mangiano almeno una volta alla settimana, e il consumo può arrivare fino a 2 volte per il 40% del pubblico, in particolare se parliamo della fascia d’età compresa tra i 18 e i 24 anni. Con l'analisi di mercato si registra inoltre che la pizza non è più percepita come un alimento da consumare con moderazione perché che fa ingrassare o perché pesante (lo pensano solo rispettivamente il 5% e il 3%), ma piuttosto come un comfort food da condividere in compagnia durante una serata tra amici e in famiglia, quando si ha voglia di mangiare qualcosa di gustoso.

  • Bio, la spesa delle famiglie italiane si attesta a 4,6 miliardi di euro

    I consumi interni hanno registrato una crescita del 5%, rispetto all’anno precedente secondo l'Osservatorio Sana

    13/09/2021 16:06

    Corre il biologico sul mercato nazionale ed internazionale: nel 2021 (anno terminante a luglio) i consumi interni hanno registrato una crescita del 5%, rispetto all’anno precedente. La spesa delle famiglie italiane si è attestata a 4,6 miliardi di euro: 9 famiglie su 10 hanno acquistato almeno un prodotto biologico nell’anno in corso. Negli ultimi dieci anni i consumi interni hanno registrato un’impennata del 133%. A rilevarlo è l'Osservatorio Sana, promosso da Bologna Fiere e curato da Nomisma. A darne notizia è Federbio.

  • Sempre più di colore verde la tavola degli italiani

    Un italiano su sei dichiara di adeguare il proprio regime alimentare per ridurre l'impatto ambientale. Emerge da Rapporto Coop 2021

    07/09/2021 16:04

    E’ sempre più green la tavola degli italiani, 1 italiano su 6 dichiara infatti di adeguare il proprio regime alimentare per ridurre l'impatto ambientale. A rilevarlo è il "Rapporto Coop 2021 - Economia, consumi e stili di vita degli italiani di oggi e di domani". Secondo il report la spesa in cibi e bevande di prossima generazione ammonta a 6,2 miliardi e tra le new entry sulle tavole degli italiani da qui a 10 anni ci sono cibi a base vegetale con il sapore di carne, cibi a base di alghe, farina di insetti e anche la carne coltivata in vitro.

  • Alimenti surgelati: nel 2020 è record di consumo pro-capite, oltre 15 Kg

    Penalizzato, invece, il Fuoricasa, che a causa delle prolungate chiusure dei ristoranti e dei frequenti stop a mense aziendali e scolastiche, ha registrato un -37% rispetto all’anno precedente

    07/07/2021 18:50

    Il 2020 è stato un anno di successo per gli alimenti sottozero: per la prima volta, il consumo pro-capite di surgelati ha superati i 15 kg, a dimostrazione della fiducia che gli italiani hanno verso questi prodotti. E' quanto emerge con i risultati del Rapporto annuale sui consumi di surgelati in Italia nel 2020 dell'stituto Italiano Alimenti Surgelati Il trend positivo ha caratterizzato non solo il canale Retail, in tutti i segmenti merceologici del comparto – vegetali (+10,5%), ittico (+18%), patate (+10,7%), pizze e snack (+15,6%), piatti pronti (+4,8%) – ma anche il Door to Door

  • Drink: desiderio in calo in Italia, consumi diminuisco dell'8,4%

    Lo rivela una ricerca commissionata da Assobibe a Nomisma, secondo cui si tratta di numeri che si spiegano in parte con la contrazione dei consumi "fuori casa" che nel 2020 hanno fatto segnare un -35% rispetto all'anno precedente.

    21/06/2021 19:09

    I consumi di bevande in Italia nel 2020 sono complessivamente calati dell'8,4% (-8,4% le bevande analcoliche e -8,3% quelle alcoliche), con ripercussioni importanti su un settore che conta 3.300 aziende. Lo rivela una ricerca commissionata da Assobibe a Nomisma, secondo cui si tratta di numeri che si spiegano in parte con la contrazione dei consumi "fuori casa" che nel 2020 hanno fatto segnare un -35% rispetto all'anno precedente. Il settore Ho.Re.Ca ha perso 34,4 miliardi di euro, e il saldo tra imprese nate e cessate e' stato di -13.060.

  • Ismea-Nielsen: volano gli acquisti di pesce fresco e bollicine

    Per la prima volta a trainare la crescita sono i prodotti freschi sfusi rispetto ai confezionati (+3,7% contro un +2,5%) e, soprattutto, le bevande (+13%) rispetto ai generi alimentari (+1,7%)

    13/06/2021 11:24

    Volano gli acquisti di prodotti gourmet come il pesce (+21%) e le bollicine (+55%) in n attesa della riapertura a pieno ritmo dei ristoranti gli italiani Procede, anche se a ritmo meno sostenuto, l'aumento degli acquisti alimentari domestici nel primo trimestre del 2021. Secondo il panel Ismea-Nielsen, la spesa di cibi e bevande, dopo aver chiuso l'anno scorso con un +7,4%, registra un ulteriore spunto di crescita di quasi il 3% sui primi tre mesi del 2020, attestandosi comunque di ben il 12% sopra un'annata normale come il 2019.L'aumento del 2021 risente ancora del perdurare delle restrizioni alla socialità e delle limitazioni del canale Horeca. Un trend destinato ad affievolirsi con le progressive riaperture

  • Vino e Gdo: vendite crescono di 22 milioni di litri

    Secondo Vinitaly nel primo quadrimestre 2021 il valore è di 180 milioni di euro

    20/05/2021 16:44

    Le vendite di vino nella Grande Distribuzione (Gdo) nel primo quadrimestre del 2021 sono aumentate di 22 milioni di litri, per un valore di 180 milioni di euro, con un aumento a volume dell’8,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e, a valore, del 20%. È quanto emerso nel corso del webinar di Vinitaly organizzato da Veronafiere all’interno di un programma di incontri virtuali di avvicinamento al Vinitaly Special Edition che si terrà dal 17 al 19 ottobre a Verona. La ricerca di Iri per Vinitaly ha evidenziato una forte crescita degli spumanti e di una crescita più moderata del vino.

Pagina 1 di 91

Naviga tra le pagine

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10
  11. 11
  12. 12
  13. 13
  14. 14
  15. 15
  16. 16
  17. 17
  18. 18
  19. 19
  20. 20

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno

AgroSpeciali