Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Notizia di primo piano

Food Mania

Gelato crudista, passione per vegani e per fondamentalisti della qualità

pubblicata alle ore:12:27

Per i vegani e non solo l’estate 2016 si apre con un’ ultima novità modaiola per tutti i gourmet e appassionati di cose buone e di qualità ad alta dose di salubrità alimentare: il gelato crudista-vegano, senza glutine, senza latte e senza derivati di origine animale. Il prodotto, frutto di una sperimentazione e ricerca di due anni con un primo lancio promozionale nel 2014, si presenta però oggi, per la gioia come il gelato “perfetto”. Il risultato invece è un altro successo italiano, la realizzazione del crudista porta infatti il nome di Grezzo RawChocolate, la pasticceria, cioccolateria e gelateria crudista fondata a Roma nel 2014 da Nicola Salvi e Vito Cortese. Il gelato- spiegano gli stessi ideatori- è adatto a quelli che soffrono di intolleranza al glutine e al lattosio e a quanti scelgono stili alimentari orientati alla salute e al benessere. Commenti (0): Gelato crudista, passione per vegani e per fondamentalisti della qualità

le notizie di primo piano e la nostre rubriche

L'indirizzo

Livello1, il ristorante di pesce a Km 0

pubblicata alle ore:17:43

Per certi versi può essere definito un ristorante a Km 0 visto che i piatti di pesce che arrivano sulla tavola dell’ospite sono preparati con la materia prima proveniente dalla pescheria annessa ma separata al locale che ha il suo habitat nella zona romana dell’Eur-Laurentino. Ma Livello1, ristorante, pescheria e fish&cocktail (Via Duccio di Buoninsegna, 25), non è solo l’ultima novità della Capitale con un’apertura che ha poco più di trenta giorni, ma è anche il ristorante dei record: è nato infatti in appena cinquanta giorni dalle ceneri di un negozio di abbigliamento. Il merito dell’impresa? Tutta di Emilia Branciani, proprietaria di Livello1, interior designer ed ex recensore di Tripadvisor con 22mila fans al seguito. Commenti (0): Livello1, il ristorante di pesce a Km 0

Food Mania

Dai pranzi informali fino alle cene stellate. New York fa da apripista alle food hall

pubblicata alle ore:11:52

Il nuovo trend della ristorazione internazionale parte ancora una volta da New York, metropoli innovativa per natura e che sta proponendo nuove soluzioni per gourmet incalliti: le food hall, veri e propri templi della gastronomia che riuniscono sotto lo stesso tetto diversi venditori e ristoranti con soluzioni che vanno dai pranzi informali alle cene stellate. La Grande Mela ospita già da tempo famosi food market come Arthur Avenue Retail Market, Chelsea Market, Eataly, Grand Central Market e Gotham West. Accanto a queste location affermate, in questi anni la città sta assistendo ad un vero e proprio boom di food hall, che propongono cucine da ogni parte del mondo. Insomma un vero uragano enogastronomico in una cornice di alta qualità dopo l’ottimo terzo post del locale newyorkese "Eleven Madison Park" nella classifica The World's 50 Best Restaurants. Ecco quindi che nei prossimi due anni sono previste nel 2017 e nel 2018 nuove aperture di posti gourmet che faranno parlare sicuramente di loro. Commenti (0): Dai pranzi informali fino alle cene stellate. New York fa da apripista alle food hall

Agronews

Nutella e Parmigiano Reggiano tra i brand più influenti in Italia

pubblicata alle ore:13:10

Con un quinto e un nono posto Nutella e Parmigiano Reggiano sono i due brand italiani presenti nella top ten delle marche più influenti nel nostro Paese. A stabilirlo è l'indagine "The Most Influential Brands" realizzata da Ipsos in 21 Paesi per comprendere l'impatto delle marche sulla nostra vita quotidiana. La classifica italiana vede riconosciuti come brand più influenti, nell'ordine: Google, Amazon, Facebook, Samsung, Nutella, Microsoft, eBay, Apple, Parmigiano Reggiano, Youtube. Gli intervistati di tutti i 21 Paesi coinvolti nell'indagine, in Italia un campione di 2.000 persone, sono stati invitati ad esprimere la loro percezione nei confronti di un panel di 100 brand selezionati in base a quote di mercato, investimenti pubblicitari e rilevanza complessiva sullo scenario nazionale. Commenti (0): Nutella e Parmigiano Reggiano tra i brand più influenti in Italia

Gli imprenditori del Gusto

Salvatore Cosenza: "L'integrazione con Twitter è prossima anche per gli Yelper italiani"

pubblicata alle ore:10:51

I numeri sono da capogiro, nel primo trimestre del 2016, Yelp, guida per tutte le aziende locali (dai negozi ai meccanici passando per i dentisti e i più tradizionali ristoranti), ha registrato dal mobile 69 milioni di visitatori unici al mese e 77 milioni di visitatori unici al mese da desktop nello stesso periodo. Oltre 102 milioni sono state invece le recensioni pubblicate alla fine del primo trimestre dell’anno in corso. Yelp, fondata a San Francisco nel luglio 2004, è presente nelle principali città di Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Irlanda, Francia, Germania, Austria, Paesi Bassi, Spagna, Italia, Svizzera, Belgio, Australia, Svezia, Danimarca, Norvegia, Finlandia, Singapore, Polonia, Turchia, Nuova Zelanda, Repubblica Ceca, Brasile, Portogallo, Messico, Giappone, Argentina, Cile, Hong Kong, Taiwan e Filippine. Tra le novità per gli Yelper italiani l'integrazione della piattaforma con Twitter. Commenti (0): Salvatore Cosenza: "L'integrazione con Twitter è prossima anche per gli Yelper italiani"

Agronews

eBay e Mipaaf bissano l'accordo sulle Dop e Igp

pubblicata alle ore:19:10

eBay e Mipaaf ancora insieme per altri due anni a difesa del Made in Italy agroalimentare sul web. E’ infatti stato rinnovato l’accordo per rafforzare la protezione, la promozione e la valorizzazione delle produzioni italiane Dop e Igp online, attraverso il programma di verifica dei diritti di proprietà (Verified Rights Owner - VeRO), tutelando i consumatori che utilizzano eBay. Negli ultimi 24 mesi grazie alla cooperazione l’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi (Icqrf) ha ottenuto la rimozione dalla piattaforma commerciale di eBay di 368 inserzioni irregolari che evocavano o usurpavano denominazioni italiane protette sia nel nostro Paese che all’estero, come ad esempio i finti Prosecco e Aceto Balsamico di Modena in Germania; i wine kit Valpolicella Commenti (0): eBay e Mipaaf bissano l'accordo sulle Dop e Igp

Agronews

QU.ALE vino democratico, il bicchiere di rosso che fa bene all'umanità

pubblicata alle ore:18:22

Non è snob, non partecipa ai concorsi e più che altro è democratico. Queste le caratteristiche del Rosso salentino Igp QU.ALE vino democratico nato per fare in modo che ogni volta che si beva un buon bicchiere di rosso si faccia del bene all’umanità. Insomma un vino di qualità alla portata di tutti. Ecco dunque che la mission del prodotto enologico non poteva che essere legata all’acquisto di ogni bottiglia alla scelta democratica dell’acquirente di destinare il 5% del costo ad una associazione attiva nel sociale, perché, come recita l’art 2 del “Manifesto per una democrazia del vino” che ispira il progetto, “non c’è qualità del vino senza qualità della vita”. Commenti (0): QU.ALE vino democratico, il bicchiere di rosso che fa bene all'umanità

Filiera Corta

Spesa online: lo smartphone va a braccetto con i consigli della nonna

pubblicata alle ore:14:53

Nell’epoca degli smartphone, dei blog e dei social network, ci si fida ancora del passaparola È quanto emerge dall’indagine annuale condotta su un campione di 2.500 utenti da Cortilia, uno dei primi mercati online di prodotti agricoli, per capire come si stanno evolvendo le abitudini di chi fa la spesa online: paradossalmente, pur scegliendo soluzioni all’avanguardia per il proprio shopping, il 70% degli utenti si fida solo della parola di parenti e amici per valutare l’affidabilità dei siti di e-commerce. Allo stesso modo, chi sceglie di fare acquisti online non abbandona l’abitudine di fare la spesa almeno una volta a settimana al supermercato o nei mercati e piccoli negozi di quartiere. Commenti (0): Spesa online: lo smartphone va a braccetto con i consigli della nonna

Filiera Corta

Oltre sette milioni di persone il potenziale del digital takeaway

pubblicata alle ore:16:13

È di oltre 7 milioni di persone il potenziale del digital takeaway in Italia, con una percentuale pari al 19% di italiani che dimostrano una “intention to buy” nel mercato dell’online food delivery. Sono queste le principali evidenze tracciate dal 1° Osservatorio Nazionale sul mercato del takeaway in Italia realizzato da Just Eat, il servizio per ordinare online pranzo e cena a domicilio, in collaborazione con GfK Eurisko. L’indagine- si legge in una nota- è una fotografia strutturata su un campione di 2.000 persone rappresentative della popolazione italiana e ideata con l’obiettivo di identificare i comportamenti e le abitudini degli italiani nel consumo e nell’ordinazione di cibo a domicilio. Commenti (0): Oltre sette milioni di persone il potenziale del digital takeaway

Filiera Corta

L'Italia è nella top ten dei paesi più cari per il prezzo del cibo

pubblicata alle ore:16:07

I prezzi dei generi alimentari in Italia sono tra i più alti dei 28 Paesi dell’Unione europea. L’Italia secondo dati relativi al 2015 diffusi da Eurostat- e' l'ottavo Paese d'Europa piu' caro per mangiare. Dallo studio emerge che pane, pasta e cereali sono i quinti piu' cari in Ue, latte, uova e formaggio i sesti piu' cari, mentre la carne e' la nona piu' cara. Vino e alcolici sono i tredicesimi piu' cari. Eurostat segnala che i Paesi nordici sono i piu' costosi per cibo e alcol, e i Paesi dell'Est come i piu' economici. Commenti (0): L'Italia è nella top ten dei paesi più cari per il prezzo del cibo

Gli imprenditori del Gusto

Rossano Boscolo: "Uno chef, per definizione, deve presidiare costantemente la sua cucina"

pubblicata alle ore:12:42

Il nome è una garanzia e il bagaglio di esperienze e di lavoro fatto sul campo sono un patrimonio per tutti i ragazzi che hanno un sogno: diventare chef. Rossano Boscolo, chef di fama internazionale e pluridecorato nei più prestigiosi concorsi mondiali, parla a tutto tondo e in piena libertà in questa intervista rilasciata ad AgroalimentareNews sull’evolversi del mondo del food e dell’enogastronomia in un contesto in continua trasformazione almeno dal punto di vista delle formazione e della comunicazione di settore. Lui dal canto suo, da alcuni anni, ha aperto un Campus d'ispirazione internazionale votato alla formazione di giovani leve dell'Alta Cucina, una sorta di “palestra di vita” che rimanga impressa nel cuore e che insegni ai ragazzi a stare a testa alta nel mondo del lavoro. Quanto ai nuovi divi della Tv Boscolo dice: "Uno chef, per definizione, deve presidiare costantemente la sua cucina" Commenti (0): Rossano Boscolo: "Uno chef, per definizione, deve presidiare costantemente la sua cucina"

Food Mania

Osteria Francescana è sul tetto del mondo. Per l'Italia è un trionfo storico

pubblicata alle ore:10:11

E’ arrivato al quarto tentativo l’Oscar per il miglior ristorante al mondo, ma alla fine la perseveranza di Massimo Bottura e dei suoi collaboratori è stata premiata. L’Osteria Francescana dello chef stellato sale dunque sul tetto del mondo dopo il secondo posto dello scorso anno e le terze posizioni del 2013 e 2014. L’annuncio dei migliori 50 del pianeta è stato dato a New York al Cipriani Wall Street. Commenti (0): Osteria Francescana è sul tetto del mondo. Per l'Italia è un trionfo storico

Agronews

Il sogno azzurro fa sperare nella ripresa dei consumi alimentari

pubblicata alle ore:19:47

Potrebbero essere gli Azzurri a far decollare i consumi interni del Belpaese dove gli 80 euro del Governo Renzi non sono riusciti. Secondo infatti la Coop, se la squadra italiana riuscisse ad arrivare alla finale del campionato europeo di calcio in programma in Francia fino al 10 luglio, gli italiani sarebbero disposti a spendere 145 milioni di euro in più per cibo e bevande. L’analisi è stata condotta su dati Istat e Information Resources Inc e rapportata agli Europei del 2012. Commenti (0): Il sogno azzurro fa sperare nella ripresa dei consumi alimentari

Food Mania

Cibo di strada amato da due italiani su tre

pubblicata alle ore:12:41

Cibo di strada sempre più di tendenza nella penisola. Anche in questi primi sei mesi del 2016 lo street food va forte tra i connazionali, quasi 2 italiani su tre lo hanno consumato per una percentuale pari al 65% del sondaggio effettuato da Coldiretti in occasione della mobilitazione degli agricoltori nella Capitale per difendere l`identità alimentare nazionale che rischia di sparire dai centri storici. Al top degli alimenti più cercati gli arancini siciliani, la piadina romagnola, le olive ascolane, i filetti di baccalà romano, gli arrosticini abruzzesi, la polenta fritta veneta, le focacce liguri, il pesce fritto nelle diverse località marittime e gli immancabili panini ripieni con le tipiche farciture locali che vanno dai salumi ai formaggi senza dimenticare la porchetta laziale. Commenti (0): Cibo di strada amato da due italiani su tre

Agronews

Norme più stringenti sui buoni lavoro

pubblicata alle ore:15:38

Norme più stringenti sull’utilizzo dei voucher. Le nuove regole sono il frutto del lavoro di Palazzo Chigi che ha dato, in maniera preliminare, il via libera al decreto che regola la materia e che prevede la tracciabilità dei buoni lavoro. Con il provvedimento varato il Committente imprenditore o professionista dovra' comunicare almeno un'ora prima dell'inizio della prestazione nome, cognome o il codice fiscale del lavoratore che ricevera' il buono lavoro, il luogo e durata della prestazione con un sms o una mail alla direzione territoriale del lavoro. Per gli imprenditori agricoli sara' possibile usare il voucher entro sette giorni. Gli imprenditori agricoli sono esclusi dal limite imposto ai committenti non agricoli di 2.000 euro per le prestazioni di lavoro accessorio. Commenti (0): Norme più stringenti sui buoni lavoro

Gli imprenditori del Gusto

Valerio M. Visintin: “I circensi del food ci mancheranno perché strappano sempre qualche grassa risata”

pubblicata alle ore:12:07

Il bastian contrario del patinato mondo del food torna a far parlare di sé con il solito sarcasmo che ormai lo contraddistingue. Valerio M. Visintin, giornalista e critico gastronomico mascherato del Corriere della sera, è nelle librerie con il suo ultimo lavoro “Cuochi sull’orlo di una crisi di nervi ”. Nel libro l’ironia un po’ amara sugli atteggiamenti di tutti gli attori che popolano il settore domina le pagine firmate dall’autore che ha visitato e recensito negli ultimi dieci anni più di 2500 ristoranti e ha scritto una quarantina di guide gastronomiche e tre libri di narrativa . Nell’intervista rilasciata ad AgroalimentareNews Visintin mette al centro alcune regole basilari: il saper comunicare e lo scrivere per informare i lettori e non per beneficare una azienda o uno chef. Commenti (0): Valerio M. Visintin: “I circensi del food ci mancheranno perché strappano sempre qualche grassa risata”

Agronews

In dieci anni chiuse il 35 per cento delle distillerie italiane. Entra in campo il "salva-grappa"

pubblicata alle ore:19:00

Termina il Far west dei distillati. Almeno questo è il risultato che tutti auspicano. Dal prossimo 1 agosto l’acquavite italiana potrà infatti essere confezionata al di fuori della penisola esclusivamente se spedita all’estero come prodotto finito. Il provvedimento, previsto dal decreto 747, è stato annunciato e illustrato in occasione dell’assemblea per i 70 anni dell’Associazione nazionali industriali distillatori di alcoli e acquaviti (Assodistil). Il decreto, conosciuto come “Salva-Grappa” mette fine in particolare a operazioni come il taglio tra diverse partite e blocca l’edulcorazione, la diluzione e la refrigerazione che permettevano agli imbottigliatori, anche stranieri, di intervenire sulla qualità del prodotto. Commenti (0): In dieci anni chiuse il 35 per cento delle distillerie italiane. Entra in campo il "salva-grappa"

Food Mania

I millennials dicono no al vino ma non alla pasta

pubblicata alle ore:12:11

Per il 63% dei giovani la pasta figura al primo posto tra i 3 cibi più irrinunciabili. Seguita, da frutta e verdura (45%) e dal pane (32%). E’ quanto emerge da una ricerca “Giovani e pasta: ritorno al futuro” realizzata da Doxa per Aidepi (Associazione delle Industrie del dolce e della pasta italiane) su un campione nazionale di 1000 adulti tra i 15 e i 35 anni. I Millennials risultano essere anche una generazione “analcolica” , direbbe infatti no senza alcun problema a vino (50%) e birra (47%), ma rinuncerebbe senza soffrire anche ai legumi (30%) che, evidentemente, subentrano alla verdura come cibo salutare ma poco amato dai giovani del XXI secolo. Commenti (0): I millennials dicono no al vino ma non alla pasta

Alcune nostre rubriche, banner e il giornale online

Mipaaf

Olio, pubblicato il decreto sulle sanzioni

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto 103/2016, in vigore dal 1 luglio 2016, recante le sanzioni sull’olio d’oliva.

Unione Europea

Latte e ortofrutta nelle scuole: all’Italia 148 milioni

Via libera dell’Unione europea al nuovo programma di distribuzione gratuita di latte, verdura e frutta, comprese le banane, per i bambini delle scuole elementari in Europa.

Organizzazioni Agricole

Paolo Barilla resta alla guida di Aidepi

Paolo Barilla è stato riconfermato alla guida di Aidepi, l'Associazione dell'Industria del Dolce e della Pasta Italiane

Regioni

La Sardegna vara il "Pecorino Bond"

La Sardegna punta sull'innovazione per rilanciare l'agroalimentare, mettendo in campo per la prima volta in Italia uno strumento finanziario per sostenere il settore

Aziende

Le caramelle Rossana tornano italiane

Le caramelle Rossana nate in Perugina tornano italiane. E’ infatti stato sottoscritto il contratto preliminare per la cessione da parte del Gruppo Nestlé a Fida del ramo d'azienda relativo alle caramelle a marchio Rossana, Fondenti, Glacia, Fruttallegre,

La Novità di Mercato

Birra Peroni festeggia i 170 anni con sei lattine storiche

Sei lattine in edizione limitata. Sei confezioni da collezione – con la stessa ricetta di sempre - che riproducono le storiche etichette della birra italiana nata a Vigevano nel 1846.

Salute e Alimentazione

Un alto consumo di patate potrebbe favorire il rischio di pressione alta

Un eccessivo consumo di patate potrebbe favorire il rischio di pressione alta. La ricerca e' stata condotta dall'ospedale Brigham and Women e la Harvard T.H. Chan School of Public Health a Boston

La Forchetta Dispettosa

Sala Stampa spuntata a Identità Golose 2016. Viva la rassegna che shakera il mondo del food

La messa cantata di Paolo Marchi scivola su una buccia di banana. La piccola inefficienza che andiamo a denunciare, a distanza di poche ore dalla chiusura della dodicesima edizione milanese del congresso internazionale che celebra star dei fornelli,

Il Prodotto

Parmigiano Reggiano, varato il piano produttivo per il 2017-2019

Punta nuovamente sulla regolamentazione della produzione e sulla valorizzazione delle quote latte trasformabile in Parmigiano Reggiano assegnate direttamente ai produttori la strategia del Consorzio di tutela per il triennio 2017-2019

Top&Flop

Genagricola: Giancarlo Fancel è nominato presidente

Giancarlo Fancel è il nuovo presidente di Genagricola, la holding agroalimentare del gruppo Generali, controllata da Generali Italia. Fancel succede a Philippe Donnet, nuovo a.d. di Generali, che lascia l'incarico

Grande Distribuzione

Gdo, Esselunga è prima in Italia. Vola Eurospin

E’ Esselunga la prima Gdo in Italia, con ricavi in crescita per oltre 6,8 miliardi. Continua invece il momento nero dei francesi, presenti nel nostro Paese con i marchi Auchan-Sma e Carrefour.

Trend & Mercati

Condizioni meteorologiche avverse spingono al rialzo i prezzi alimentari

I prezzi delle principali materie prime alimentari sono saliti nel mese di ottobre, spinti dalle preoccupazioni per la produzione di zucchero e di olio di palma

iFood. A tavola con un touch

Gnammo lancia la nuova app per prenotare e organizzare eventi culinari “social” dallo smartphone

“Bella app e bella idea! Ti permette di prenotare le cene social in casa più vicine a te. Complimenti!”. “Ho scaricato l'app e ho prenotato una cena.

Ricerca Agricola

Arriva in Italia il kiwi rosso

Il Kiwi rosso nuova frontiera della produzione di frutta. La presentazione, in prima assoluta mondiale, è avvenuta ad Expo 2015 Milano, al padiglione La Fattoria Globale della World Association of Agronomists,

Di che Dop&Igp sei ?

Vernaccia di Oristano Dop

La denominazione di origine protetta "Vernaccia di Oristano", riconosciuta nel 1971 (prima Doc della Sardegna), è riservata al vino ottenuto da uve provenienti dall’omonimo vitigno, coltivato in una zona delimitata della provincia di Oristano.

Cerca

Multimedia

  • video

    Berta, tre etichette per il progetto Elisi Per il Sociale

  • foto

    Cobia, ecco i piatti preparati dalla chef Andrea Aprea: Cobia croccante aglio, olio e peperoncino

  • video

    Onav, la lingua dei segni entra nei corsi degli assaggiatori dei vini

AgroSpeciali