Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Notizia di primo piano

Agronews

Ricchi e poveri, lavoratori e disoccupati: il cibo mordi e fuggi non fa differenze

pubblicata alle ore:17:55

Non è il livello socio economico a determinare la frequenza del consumo di cibo mordi e fuggi. Ricchi e poveri mangiano hamburger e fast food nella stessa quantita'. A rilevarlo- scrive il sito Slate è uno studio realizzato da Jay Zagorsky e Patricia K. Smith, ricercatori rispettivamente dell'Universita' dell'Ohio e del Michigan. L’analisi, condotta per tre settimane di seguito sulle abitudini quotidiane di 8000 americani, tra i 40 e i 50 anni negli intervalli di tempo 2008, 2010 e 2012, ha segnalato delle variabili nel comportamento, la più importante il tempo. Commenti (0): Ricchi e poveri, lavoratori e disoccupati: il cibo mordi e fuggi non fa differenze

le notizie di primo piano e la nostre rubriche

Agronews

Eataly Roma, cin cin per i cinque anni di vita

pubblicata alle ore:16:39

Cinque anni dall’apertura, ma Eataly Roma Ostiense continua ad attrarre, curiosi e appassionati di cibo made in Italy di qualità come se fosse il primo giorno dal 21 giugno 2012. A parlare sono i numeri: solo nell’ultimo anno sono stati cinque i milioni di visitatori, 1.600.000 i pasti serviti, 3.547 i bambini che hanno frequentato i laboratori didattici gratuiti, 1.348 pensionati che hanno partecipato agli incontri gratuiti, 8.424 allievi ai corsi. Insomma numeri da capogiro sostenuti da quelli del 2016, anno chiuso con un fatturato di 50 milioni di euro Commenti (0): Eataly Roma, cin cin per i cinque anni di vita

L'indirizzo

Pasta B, unico perchè singaporiano

pubblicata alle ore:15:59

Sicuramente non può mancare in un portafoglio gourmet che si rispetti. Fermarsi a Milano per affari, lavoro, turismo o vivere nel capoluogo meneghino senza fare una tappa a Pasta B appare una follia. Il motivo? Perché è l’unico locale in Europa di cucina singaporiana. Insomma se si vogliono assaggiare e degustare i veri ravioli, noodles e zuppe con influenze fusion cinesi bisogna sedersi in questo locale presente nel centro città vicino al Duomo (Via Hoepli 3) che nel prossimo futuro sarà clonato, quasi certamente, con altre quattro aperture nei prossimi tre anni nell’hinterland milanese. Commenti (0): Pasta B, unico perchè singaporiano

Agronews

Nutella, unico brand alimentare nella top list degli influenti

pubblicata alle ore:16:34

Solo la Nutella, tra i prodotti alimentari, entra nella top ten dei marchi più influenti nel nostro Paese. La crema di cioccolato più famosa al mondo prodotta da Ferrero si piazza al decimo posto della classifica redatta da Ipsos su una indagine condotta a livello internazionale. Ai primi posti i titoli tecnologici: Google, WhatsApp, Amazon, Facebook e Samsung, Microsoft, Apple, YouTube. L'indagine sui brand più influenti - giunta alla seconda edizione - quest'anno ha voluto esplorare però anche le differenze tra due gruppi generazionali di consumatori: i Millennials (9 milioni di Italiani fra i 22 e i 34 anni) da un lato e i Boomers (15 milioni di italiani fra i 52 e i 70 anni) dall'altro. Commenti (0): Nutella, unico brand alimentare nella top list degli influenti

L'indirizzo

Berberè, otto fette per una pizza non gourmet

pubblicata alle ore:17:57

L’obiettivo non è quello di colonizzare lo Stivale, ma di aprire pochi punti ristoro buoni. Anche perché poi la gestione diventerebbe complicata. Insomma la vecchia strada intrapresa iniziata a Bologna nel 2010 continua ad essere il filo conduttore della strategia imprenditoriale dei fratelli Matteo e Salvatore Aloe che arrivano a Roma con Berberè (Via Mantova 5) dopo Castel Maggiore, Bologna, Firenze, Torino, Milano per un risultato di due imprenditori e 80 dipendenti. L’obiettivo è sempre lo stesso: far conoscere la qualità della pizza o per meglio dire divulgare il verbo della"terza via della pizza" con una ricetta fatta di farine semintegrali biologiche macinate a pietra, lievito madre vivo rinfrescato ogni giorno e lenta fermentazione (24h). L’esito finale è invece quello di avere una pizza divisa in 8 fette e caratterizzata da una lavorazione non sottile dell’impasto che permette un pieno sviluppo degli alveoli, per una pasta leggera dentro e croccante fuori. Commenti (0): Berberè, otto fette per una pizza non gourmet

Food Mania

L’uramaki philadelphia è il piatto di sushi più ordinato. Milano e Genova le città più golose

pubblicata alle ore:19:42

Gli uramaky philadelphia sono il piatto della cucina giapponese più ordinato su base nazionale. A rilevarlo è Just Eat, il servizio di consegne a domicilio, grazie una survey realizzata su oltre 16.000 utenti in 10 città italiane. In una nota – si spiega. che è il simbolo della cultura giapponese all’estero ed è oggi uno dei piatti più amati degli italiani a domicilio. Lo preferisce infatti fino al 20% di chi ordina cibo a domicilio da nord a sud dell’Italia, per un totale di 25.000 kg di uramaki e 2.000 kg di sashimi salmone ordinati su Just Eat dall’inizio dell’anno. Commenti (0): L’uramaki philadelphia è il piatto di sushi più ordinato. Milano e Genova le città più golose

Food Mania

Pasta, il Centro Italia toglie al Meridione la leadership del consumo

pubblicata alle ore:18:28

Alla pasta non si rinuncia. Gli italiani la mangiano in media circa 5 volte a settimana. A svelarlo è una ricerca Doxa-Aidepi, l'Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, che ha indagato i fattori chiave della qualità percepita della pasta secondo gli italiani in occasione dei 50 anni di vita della cosiddetta 'legge di purezza sulla pasta', normativa varata nel 1967 (580/67) che stabilisce quei parametri di qualità che permettono alla pasta italiana di essere sempre la migliore al mondo. La ricerca rileva inoltre che i veri fan della pasta stanno spostando il loro baricentro geografico verso il Centro Italia, mentre il primato prima era nel Sud e nelle Isole, dove il 45% - soprattutto uomini - mangia la pasta tutti i giorni. Allo stesso tempo, una percentuale analoga, 46%, non solo ama la pasta e la consuma regolarmente, ma la considera come l'alimento preferito, per ragioni di gusto o di salute. Commenti (0): Pasta, il Centro Italia toglie al Meridione la leadership del consumo

Agronews

La Corte di Giustizia dell'Ue mette in castigo il burro di tofu, il formaggio vegetale e la panna veggie

pubblicata alle ore:17:30

La Corte di Giustizia dell'Ue punisce il burro di tofu, il formaggio vegetale e la panna 'veggie'. A seguito di una causa tra la società tedesca TofuTown e l'associazione Verband Sozialer Wettbewerb i prodotti puramente vegetali non possono, in linea di principio, essere commercializzati con denominazioni come "latte", "crema di latte o panna", "burro", "formaggio" e "yogurt come per i prodotti di origine animale sulla base del diritto comunitario. Il divieto, per la Corte, vale anche nel caso in cui queste denominazioni siano completate da indicazioni esplicative o descrittive, che indicano l'origine vegetale del prodotto in questione. Commenti (0): La Corte di Giustizia dell'Ue mette in castigo il burro di tofu, il formaggio vegetale e la panna veggie

Agronews

E-commerce agroalimentare in panne. In Italia gli acquisti online non decollano

pubblicata alle ore:17:20

In sofferenza. L’e-commerce agroalimentare italiano non decolla. Stando alle ultime rilevazioni le vendite online rappresentano solo lo 0,35 per cento del totale degli acquisti alimentari per un valore di 570 milioni di euro, contro un dato globale di 3,5 miliardi che rappresenta il target potenziale. Il report è emerso nel corso del convegno 'Il dialogo sulla qualità e la sicurezza alimentare tra Italia e Cina', organizzato dall'Università Luiss Guido Carli, in collaborazione con l'Ambasciata della Repubblica popolare cinese, nella sede dell'ateneo a Roma. Commenti (0): E-commerce agroalimentare in panne. In Italia gli acquisti online non decollano

Agronews

Mag. Food Media Agency, nel menù tutte le soluzioni possibili per un’avventura comunicativa completa

pubblicata alle ore:13:33

Affidabili perché diversi nel valore aggiunto. Si presenta in questo modo il gruppo di lavoro alla guida di Mag. Food Media Agency, agenzia di comunicazione dedicata esclusivamente al mondo del food e nata circa un anno fa. L’agenzia, composta da tutti professionisti specializzati sul settore alimentare, propongono piani di lavoro che spaziano dalla comunicazione istituzionale, al multimediale fino alla nuova e ultima frontiera dei social. All’insegna dello slogan We are a media agency. That Thinks Differently, suggeriscono ricette ad hoc per tutte le esigenze. Nel loro menù tutte le soluzioni possibili per un’avventura comunicativa completa e funzionale ad ogni tipo di richiesta. Insomma provare per credere!!!! Commenti (0): Mag. Food Media Agency, nel menù tutte le soluzioni possibili per un’avventura comunicativa completa

Agronews

E' il pane l'ingrediente principe dell'aperitivo fatto in casa

pubblicata alle ore:16:05

Cool anche tra le mura domestiche. Per gli italiani un aperitivo è perfetto non solo quando ci sono le tradizionali patatine, gli snack salati confezionati, ma anche il pane perchè si presta ai più diversi abbinamenti. A rilevare il sentiment italico, con l’avvicinarsi della stagione estiva e dei presumibili numerosi momenti conviviali nelle location casalinghe, è un’indagine commissionata da Pringles a GfK relativa all’ospitalità tricolore. Dall’analisi emerge che per il 73 per cento dei connazionali il pane non può mancare come le patatine e gli snack salati confezionati (71%). Tra le bevande, invece, troviamo birra, vino e bevande alcoliche (69%), bibite gassate (61%) e l'immancabile caffè (51%). Commenti (0): E' il pane l'ingrediente principe dell'aperitivo fatto in casa

Agronews

Sempre più stranieri alla guida di food take away, bar e ristorazione

pubblicata alle ore:12:46

Sono sempre di più gli imprenditori stranieri in Italia. Le attività condotte da persone nate fuori dall’Italia non smettono di aumentare al contrario di quelle capitanate da imprenditori italiani che continuano ancora a scontare gli effetti della crisi. A fine 2016 le imprese straniere sono 571mila, con una crescita del 25,8% sul 2011. Una performance nettamente migliore di quella registrata delle imprese italiane, che negli ultimi sei anni sono calate del 2,7%. Andando avanti con questi ritmi, le imprese straniere- si spiega in una nota di Confesercenti- passeranno dalle 571mila del 2016 a oltre 710mila nel 2021. L’indagine “Gli stranieri e le attività economiche”, elaborata a partire da dati camerali, del Ministero dello Sviluppo economico e di Istat, che traccia dinamica e distribuzione dell’imprenditoria non italiana, con un focus sulle grandi città, mette in risalto che il boom di imprese straniere ha coinvolto tutto il territorio nazionale, ma è stato particolarmente forte nelle grandi metropoli e nelle città d’arte Commenti (0): Sempre più stranieri alla guida di food take away, bar e ristorazione

Agronews

Dopo Milano tocca a Roma: parte nella Capitale il servizio Eataly Today

pubblicata alle ore:15:23

Prende il via a Roma Eataly Today, servizio di spesa online di prodotti freschi consegnati in giornata. Gli ordini- si spiega in una nota- sono confezionati direttamente dal negozio di Eataly Roma Ostiense con materiali ecocompatibili studiati per mantenere inalterate le proprietà organolettiche dei cibi e garantire la corretta gestione della catena del freddo. Il servizio consente- si aggiunge- di ordinare online tutto ciò che propone Eataly Roma Ostiense, sia i prodotti dei banchi del fresco che quelli confezionati. Commenti (0): Dopo Milano tocca a Roma: parte nella Capitale il servizio Eataly Today

Agronews

Barilla spegne 140 candeline

pubblicata alle ore:16:37

E ‘ inutile nasconderlo. Nell’immaginario collettivo in Italia quando si pensa alla pasta si va inevitabilmente con la mente all’azienda Barilla. D’altra parte l’impresa alimentare di Parma è passata di diritto alla storia, insomma, senza tanti giri di parole, è per tutti ormai una leggenda vivente. Detto questo, con il 2017 non si può festeggiarla: l’impresa parmigiana compie 140 anni di vita. Nata come bottega di pane e pasta nel 1877, in strada Vittorio Emanuele II a Parma, è oggi leader mondiale nel mercato della pasta, dei sughi in Europa continentale, dei prodotti da forno in Italia e dei pani croccanti in Scandinavia. Una realtà composta da 28 sedi produttive (14 in Italia e 14 all'estero) che esporta in oltre 100 Paesi con un fatturato 2016 di 3,413 miliardi di euro e oltre 8.000 dipendenti Commenti (0): Barilla spegne 140 candeline

L'indirizzo

Molo 73, le carte giuste per essere un oyster bar perfetto

pubblicata alle ore:19:31

Piccolo, ma con tutte le carte in regola. Champagne e ostriche non mancano come pure il livello di qualità proposta. Insomma un vero e proprio luogo del benessere gourmet in quanto il pescato italiano e specialità atlantiche sono di una classe di altro livello a partire dallo loro genuinità e freschezza difficilmente paragonabili ad altre. A regalare l’emozione di un momento di relax degustando un pesce d’autore è Molo 73, locale nato circa un anno fa a Roma nel quadrante nord della città e precisamente nelle vicinanze di Piazza Vescovio. Il nuovo indirizzo cool per tutti gli amanti del genere e per tutti i lowers dei crudi di pesce è via Monte Buono 35. L’ideatore è Daniele Ricciardi, imprenditore del terziario che da un locale ricevuto dalla madre ha trasformato le mura in un posto dove andare per i cultori della materia è diventato obbligatorio. Commenti (0): Molo 73, le carte giuste per essere un oyster bar perfetto

Agronews

Il fuori casa salta l'ostacolo della crisi. Cresce la spesa nella ristorazione

pubblicata alle ore:12:40

Ha retto alla crisi ed è cresciuto negli ultimi tre anni con il risultato di assorbire il 35 per cento della spesa alimentare delle famiglie italiane per un risultato di 75 miliardi di euro. Agli italiani, sulla base dei numeri, mangiare fuori casa piace sempre di più. Il dato emerge da una ricerca commissionata da Fieramilano alla Bocconi in occasione della 40esima edizione di Host -Equipment, Coffe and Food - salone internazionale dedicato all'ospitalità. Nel dettaglio dall’indagine viene alla luce che la spiccata propensione degli italiani a mangiare fuori casa si riflette nella densità unica al mondo delle imprese di ristorazione in Italia Commenti (0): Il fuori casa salta l'ostacolo della crisi. Cresce la spesa nella ristorazione

Agronews

Cibo&Bevande, svolta salutista nei giorni delle vacanze

pubblicata alle ore:18:56

L’alimentare è la principale voce del budget delle vacanze, ha superato persino quella dell’alloggio. Secondo una stima Coldiretti sommando il consumo di pasti nella ristorazione (14 miliardi) e l’acquisto di prodotti alimentari nei negozi e nei mercati (12 miliardi) i turisti italiani e stranieri spendono per cibo e bevande circa 26 miliardi di euro su un totale di 75 miliardi del fatturato turistico complessivo annuale. In particolare circa un terzo della spesa di italiani e stranieri in vacanza in Italia è destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche, con una decisa svolta verso prodotti ad alto valore salutistico nell’estate 2017 Commenti (0): Cibo&Bevande, svolta salutista nei giorni delle vacanze

Agronews

Ristoranti: senza prodotti Dop, di stagione e a km 0 il menù non è gradito

pubblicata alle ore:16:13

Il 93% degli italiani apprezza che nel menù del ristorante ci siano prodotti di stagione e il 90% quelli tipici e Dop o a Km 0. Il sentiment emerge dal VII Rapporto: ''Gli italiani e l'agricoltura'' realizzato da Fondazione UniVerde e Ipr Marketing, in collaborazione con Coldiretti e Fondazione Campagna Amica. L’indagine segnala inoltre che il 90% degli italiani vorrebbe avere un mercato di agricoltori vicino casa per avere più possibilità di scelta e di acquisto, mentre per l’86% è il rapporto diretto con il produttore o coltivatore a garantire la sicurezza dei prodotti alimentari. Commenti (0): Ristoranti: senza prodotti Dop, di stagione e a km 0 il menù non è gradito

Alcune nostre rubriche, banner e il giornale online

Unione Europea

Bruxelles chiede di inserire ingredienti e calorie anche sulle etichette di vino e alcolici

Ufficializzata dalla Commissione europea la necessità di inserire ingredienti e calorie anche sulle etichette di vino e bevande alcoliche. In particolare l’esecutivo ha invitato i produttori di alcolici a redigere, nell'arco di un anno, un codice di autor

Mipaaf

Terremoto, le misure per agricoltori e allevatori

Approvato al Senato in maniera definitiva il DL Terremoto nel quale sono contenute importanti misure legate alla gestione dell’emergenza in campo agricolo e agroalimentare e per il rilancio delle filiere delle zone colpite dal sisma.

La Novità di Mercato

Fior di natura, la nuova linea Eurospin

Ci sono delle belle novità da Eurospin che approda la dieta vegetariana, un grande alleato per mantenersi sani e importante per il benessere fisico e mentale

Organizzazioni Agricole

Cambio della guardia all'Aicig, Baldrighi sostituisce Liberatore

E’ Cesare Baldrighi il nuovo presidente dell’ Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche (Aicig). Baldrighi va a sostituire Giuseppe Liberatore che va a ricoprire l’incarico di Ad di Valoreitalia

Grande Distribuzione

Pam Panorama, sugli scaffali la linea vegetariana

Scoppia il boom del vegetariano e vegano anche in Pam Panorama. Finalmente si parla anche di salute e nutrimento, non solo di alimentazione, un parallelismo che non sempre è condiviso e chiaro.

Top&Flop

Davide Franzetti è il nuovo amministratore delegato di AB InBev Italia

Davide Franzetti, 37 anni, laurea in economia aziendale e marketing in Bocconi, è il nuovo amministratore delegato della sede italiana di Anheuser-Busch InBev (AB InBev), leader al mondo nella produzione e commercializzazione delle birre

Regioni

Emilia Romagna, pronti 28,8 milioni per i giovani agricoltori

Via libera a un nuovo bando in Emilia Romagna per favorire l'insediamento di nuovi imprenditori agricoli e lo sviluppo dei loro progetti. Il provvedimento, il terzo in materia, da' attuazione a quanto previsto dal Programma regionale di sviluppo rurale

Salute e Alimentazione

Il cioccolato fa bene al cuore

Un nuovo studio dell’Osservatorio nutrizionale Grana Padano ha evidenziato che chi consuma 60 grammi di cioccolato fondente al 70% a settimana riscontra una minore incidenza di ipertensione

Il Prodotto

Hydra Life: il caso Dior, si ispira al food per la sua nuova linea

Il food affascina tutti, anche le grandi case di moda e cosmetica: è il caso di Dior, l'estate si avvicina e si gioca alla contaminazione: il must dell'estate è il sorbetto Hydra Life, l'idratazione che dona la vita

Aziende

Bortolomiol, la sostenibilità in primo piano e un vino rosso nel futuro

Non solo bollicine, ma anche un rosso nel futuro. A giocare la carta della diversificazione produttiva oltre che della sostenibilità è l’azienda spumantistica di Conegliano Valdobbiadene Bortolomiol.

La Forchetta Dispettosa

Quando la gara culinaria è esempio di "buona tavola"

Essere giudice di qualsiasi concorso, indipendentemente dalla sua natura, non è mai facile. Quelli che riguardano la cucina hanno però il loro fascino, tanto da far superare qualsiasi indecisione. Ecco dunque che alla proposta dell’Ateneo Coquis

Trend & Mercati

Grano e riso, raccolto record

I mercati alimentari globali rimarranno "generalmente ben bilanciati" nel prossimo anno, poiché i prezzi delle materie prime agricole più commerciate a livello internazionale rimarranno relativamente bassi e stabili, ha reso noto la Fao

Di che Dop&Igp sei ?

Vernaccia di Oristano Dop

La denominazione di origine protetta "Vernaccia di Oristano", riconosciuta nel 1971 (prima Doc della Sardegna), è riservata al vino ottenuto da uve provenienti dall’omonimo vitigno, coltivato in una zona delimitata della provincia di Oristano.

iFood. A tavola con un touch

Gnammo lancia la nuova app per prenotare e organizzare eventi culinari “social” dallo smartphone

“Bella app e bella idea! Ti permette di prenotare le cene social in casa più vicine a te. Complimenti!”. “Ho scaricato l'app e ho prenotato una cena.

Aziende

Fatturato in crescita per Barilla nell'ottica della sostenibilità

Cresce il fatturato Barilla nel 2015. L’aumento per il gruppo alimentare è di un 2 per cento sul 2014 per un importo pari a 3.383 milioni di euro, il 2% in più sul 2014.

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”

AgroSpeciali