Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » L'indirizzo

L'indirizzo

  • La Chiusa: il "posto giusto" per una gestione globetrotter

    Rilevata da due americani giramondo, la struttura toscana vive una "seconda vita" con alla guida in cucina lo chef campano Tromiro

    14/10/2020 17:22

    Globetrotter della cucina in tutto il mondo con i loro corsi per gli appassionati dei fornelli hanno ceduto con il tempo a uno dei territori-icona più internazionali, la Toscana, tanto da farne il loro “posto giusto”. Protagonisti della scelta di vita, che li ha portati da essere giramondo a proprietari di una struttura ricettiva italiana, sono due americani, Linda e George, compagni di lavoro e nella vita con origini made in Italy per George. Da oltre due anni la coppia è alla guida de La Chiusa Hotel & Restaurant, a Montefollonico (via Via della Madonnina, 88), in provincia di Siena.

  • Treefolk’s Public House, Whisky e Cask Bar che crea dipendenza

    Aperto a Roma da quattro ex publican offre la possibilità di cene gourmet. Tra le novità il Take away in lattina con grafiche da collezione.

    05/10/2020 18:52

    Apre e fa già notizia. Non solo perché è e sarà, come sostenuto dagli ideatori, uno dei più grandi Whisky e Cask bar a Roma con una collezione di 60 etichette di whisky vintage fuori produzione, 500 etichette in mescita e una selezione di 12 birre a pompa e 8 spine, ma perché tra le novità proposte c’è il Take away in lattina con grafiche da collezione. Insomma un locale con l’obiettivo, non solo di sconfiggere i timori da coronavirus, ma di creare dipendenza. Treefolk’s Public House, aperto recentemente nella Capitale

  • Le Serre by ViVi: piatti con tocco botanico e amore per odori e spezie

    Apre a Roma il sesto locale di Daniela Gazzini e Cristina Cattaneo. Il locale prosegue la linea healthy food

    30/09/2020 16:48

    Dodici anni di esperienza e sei locali all’attivo tutti healthy food, ovvero dedicati al naturale e al bio. L’ultima “creatura”, dopo Le Serre, ViVi (Villa Pamphili), ViVi - Palazzo Braschi , Piazza Navona, ViVi - San Silvestro all’interno del “Teatro Sala Umberto”, ViVi - Rinascente, ViVi - Galleria Borghese, apre il 1 ottobre, sempre nella Capitale, Le Serre - Botanical Garden Restaurant (Via Decio Filipponi, 1) per una sestina che inaugura anche uno nuovo statuto societario e una nuova politica aziendale:

    Foto
  • Donna E Bistrot:ristorante segreto dove vince lo spaghetto ajo e ojo

    All'interno dell'albergo Elizabeth Unique Hotel Rome è proposta una classica cucina italiana con influenze internazionali

    28/09/2020 17:11

    Una meta ancora poco nota, ma capace di regalare intimità e riservatezza. Un luogo insomma da provare, non solo per accoglienza e potenzialità ricettiva ma anche per il servizio di ristorante presente al suo interno al quale ci si arriva attraversando i corridoi della struttura alberghiera, ricchi di elementi e opere di cultura. A fare il resto ci pensa la città di Roma e lo spazio dove è allestito, uno dei palazzi storici della Capitale (Palazzo Pulieri Ginetti), situato in una via (Via delle Colonnette, 35) vicinissima alla centrale Via del Corso, in un quadrante che va da Piazza del Popolo a Piazza Venezia, toccando Piazza di Spagna e Fontana di Trevi. Il nome è Elizabeth Unique Hotel Rome

  • Bottega Tredici: enclave di tradizione e passione

    Al comando del ristorante del ghetto ebraico di Roma tre giovani ragazzi. A centro dell'attività capacità lavorativa, semplicità e trasparenza

    24/09/2020 20:57

    Due amici, un percorso di formazione fianco a fianco e un sogno: un ristorante tutto loro, progetto che è diventato realtà e che ha trovato un solidale compagno di strada e il numero 13 per sfatare sorte e dire comune. Il locale è “Bottega Tredici”, nato sulle ceneri di uno storico esercizio ristorativo, nelle vie del Ghetto ebraico di Roma, in via dei Falegnami, 14. I protagonisti sono invece gli chef Francesco Brandini e Roberto Bonifazi (classe ’92) e Daniele Gizzi, responsabile di sala (classe '89). Forti oggi di piatti ben fatti, di una buona ricerca della materia prima, di una pregevole accoglienza di sala, ma soprattutto dalla volontà di non stupire a tutti i costi con portate mirabolanti, i tre ragazzi,

  • Terrazza Ciampini gioca la partita di Roma. Sfida ai capitolini

    Lo chef Marco Ciampini, dopo il Covid, punta a far diventare il suo locale di Trinità dei Monti un punto di approdo non solo dei turisti, ma anche dei residenti

    23/09/2020 18:02

    Mission giallorossa per Ciampini. In attesa infatti di aprire il suo cocktail bar in cima alla scalinata di Trinità dei Monti per marzo 2021, “Terrazza Ciampini”, ristorante incastonato tra piazza di Spagna e Villa Medici (Piazza della Trinità dei Monti, 2) con vista sui tetti della Capitale, guarda al futuro puntando a fare del locale non solo un punto di approdo per i turisti, ma anche degli stessi romani, una sfida post Covid possibile grazie anche al pedigree e alla storia del brand nella Capitale: Giuseppe e Francesca Ciampini,nonni dello chef della Terrazza Ciampini Marco Ciampini, fondarono nel 1931 il “Tre Scalini” di piazza Navona.

  • "Un americano a Roma" ispira menu di Luce, ristovilla capitolina

    Aperto nella zona del Parco dell'Appia Antica, il ristorante con un dehors di 200 posti. Spazio alla rivisitazione in chiave gourmet dei piatti poveri del Lazio

    08/07/2020 18:38

    La necessità è virtù. E mai come in questo caso è verità. A Roma, uno degli esempi più lampanti di imprenditoria che non si arrende al destino e all’ondata virulenza del Covid-19 è Ambrosini Banqueting con la sua proprietaria Iolanda, che di fronte alle misure di sicurezza sanitaria che hanno bloccato organizzazioni di eventi e catering, ha pensato che una delle chance fossero le ristoville, in attesa di una ripresa a tutto tondo. Ed ecco allora che per uscire dal tunnel di una pandemia è nato nella Capitale “Luce. ristorante, cocktail bar, pizzeria”

    Foto
  • Dafne Garden Cafè gioca la carta del giardino segreto

    Il locale romano, in stile urban jungle, propone, nel quartiere Prati, prima colazione, pranzo e aperitivo puntando principalmente sui prodotti laziali

    06/07/2020 19:37

    Per il momento l’obiettivo è di sedurre il borghese e centrale quartiere Prati di Roma con una prima colazione e un menu per la pausa pranzo composto da panini, insalate e una proposta vegetariana. Non manca la possibilità di un aperitivo. Per il futuro, in attesa di convincere avvocati, commercialisti e professionisti in genere che lavorano e frequentano la zona, non è escluso però che ci sia un destino diverso e più ampio per il neonato Dafne Garden Cafè (Via Fornovo, 2),

    Foto
  • Pizza&Bolle: a Roma la giostra del lievitato si chiama "Straforno"

    Proposte dal locale di San Basilio oltre 50 tipologie accompagnate da una scelta di bollicine. Le ricette sono home-made. Presente anche un'offerta di panini e fritti

    24/06/2020 18:38

    E’ senza dubbio il luna park della pizza a Roma. Ad accreditarlo una capacità di sfornare 50 tipologie, compreso il gluten free. Insomma una vera e propria giostra del divertimento per gli appassionati del lievito e per chi semplicemente ha voglia di mangiare pizza e conoscere un locale nato dalla volontà di una famiglia. A gestirlo infatti a Roma sono Matteo Pavani insieme al padre Alessandro e lo zio Gianluca, in qualità di "tecnici dell'impasto", e alla zia Laura, la regina della pasticceria, rigorosamente fatta in casa. Parliamo di Straforno (Via Del Casale Di San Basilio,19), locale situato nel quartiere san Basilio, nella zona nomentana-tiburtina, che negli anni ha conquistato il titolo di “giostra della pizza”

  • Casa Manfredi: l'ispirazione è francese, ma il cornetto è italiano

    La pasticceria, presente nel quartiere Aventino di Roma, ha anche una proposta salata oltre alla preparazione di dolci e lievitati

    29/05/2020 19:47

    Pasticceria d’ispirazione francese ma con croissant e cornetti all’italiana. E’ il trait d'union che fa di “Casa Manfredi” speciale e unica per chi ama lievitati e dolci. La pasticceria, nata da Giorgia Proia, con una formazione d’architetto e un presente da pasticcera e Daniele Antonelli, frontman e con un padre lievitista, ha il suo habitat nell’elegante quartiere romano Aventino (viale Aventino 91/93), Il nome del locale, invece, riprende quello del figlio della coppia. Sorta per passione è anche gelateria artigianale e caffetteria. La sua attività è stata riaperta il 18 maggio con la Fase 2 dell’emergenza coronavirus.

Pagina 1 di 21

Naviga tra le pagine

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10
  11. 11
  12. 12
  13. 13
  14. 14
  15. 15
  16. 16
  17. 17
  18. 18
  19. 19
  20. 20

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno

AgroSpeciali