Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Cucino io » 'Spressa delle Giudicarie" in Gazzetta ufficiale la domanda di modifica

Cucino io

'Spressa delle Giudicarie" in Gazzetta ufficiale la domanda di modifica

E' stata pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, il 3 ottobre, la domanda di modifica della 'Spressa delle Giudicarie". Dalla data di pubblicazione si hanno sei mesi per presentare le dichiarazioni di opposizione, al termine di questi sei mesi, se nessuna opposizione sara' presentata, la modifica verra' approvata.

La Spressa delle Giudicarie DOP e' un formaggio prodotto con latte vaccino crudo parzialmente scremato per affioramento naturale. Si presenta con forma cilindrica, con crosta irregolare ed elastica di colore grigio brumato od ocra scuro.
La pasta e' semicotta, semidura, compatta ed elastica (caratteristica quest'ultima piu' accentuata per il prodotto giovane), con occhiatura sparsa di piccola o media grandezza, di colore bianco o paglierino chiaro. Il sapore e' dolce per il prodotto giovane, saporito per il prodotto stagionato, con una nota amarognola appena percettibile. Si produce nel territorio delle valli Giudicarie, Chiese, Rendena e Ledro, ricadenti in alcuni comuni della provincia di Trento.
La modifica richiesta riguarda la percentuale di grasso sulla sostanza secca ( "da un minimo del 29% ad un massimo del 39%" si modifica in "da un minimo del 33% ad un massimo del 43%

in data:25/06/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    "Un americano a Roma" ispira menu di Luce, ristovilla capitolina

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno