Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Al rush finale l'Ercole Olivario

Agronews

Al rush finale l'Ercole Olivario

Giovedì 18 giugno alle ore 11.00 saranno proclamati, in diretta streaming, i vincitori della 28esima edizione del Premio Nazionale Ercole Olivario, il concorso nazionale dedicato alle migliori produzioni olivicole italiane. La proclamazione verrà trasmessa nei canali social del Premio Nazionale Ercole Olivario (You tube https://www.youtube.com/channel/UCtO6UkqpMr__XRarQ2xm5Ww/featuredFacebook https://www.facebook.com/premioercoleolivario/?ref=bookmarks,Instagram https://www.instagram.com/ercoleolivario/) dando così l’opportunità, per la prima volta a tutti, di poter seguire questo evento di celebrazione della qualità italiana.

Un viaggio, quello dell’Ercole Olivario 2020, che ha percorso- spiega una nota- virtualmente l’Italia da nord a sud, passando per le isole, facendo tappa nelle regioni ad alta vocazione olivicola e dando visibilità a territori ed aziende. 98 gli oli finalisti selezionati durante le sessioni di assaggio regionali, tra le 184 etichette ammesse a concorrere, e che nelle scorse settimane sono stati svelati in anteprima nei canali social: 8 aziende in Abruzzo, 2 in Basilicata, 5 in Calabria, 7 le aziende in Campania, 1 in Emilia Romagna, ben 16 le aziende nel Lazio, 1 in Liguria, 1 nelle Marche, 11 le aziende in Puglia, 10 in Sardegna, 10 in Sicilia, 9 le aziende in Toscana, 2 in Trentino Alto Adige, 14 in Umbria e una in Veneto.

Dall’8 al 12 giugno si riunirà presso la Camera di Commercio di Perugia, la giuria nazionale. Un panel guidato da Gianfranco De Felici e composto da 16 degustatori professionisti provenienti da tutte le regioni partecipanti (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto), che nonostante- viene sottolineato- le difficoltà dovute all’emergenza da Covid-19, nel rispetto dei protocolli di sicurezza sanitaria, sarà impegnato nelle sessioni di assaggio che decreteranno i migliori oli e.v.o italiani delle due categorie in gara (Dop/Igp ed Extra Vergine) per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso. Durante gli assaggi si insedierà poi il capo panel pugliese Alfredo Marasciulo, che seguirà il concorso per il biennio 2021/2022.

in data:08/06/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    "Un americano a Roma" ispira menu di Luce, ristovilla capitolina

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno