Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Barilla aumenta l'acquisto di grano duro in Italia

Agronews

Barilla aumenta l'acquisto di grano duro in Italia

Siglato protocollo con ministero Agricoltura. Dicastero di Via Venti Settembre sostiene contratti di filiera con 40 mln nel triennio 2019-2022

Roma- Centoventimila tonnellate di grano duro acquistato in piu' in Italia nel 2020 da parte del gruppo Barilla e 40 mln di euro del ministero dell'Agricoltura a sostegno dei contratti di filiera nel triennio 2019-2022. A siglare il protocollo d'intesa, questa mattina la ministra dell'agricoltura, Teresa Bellanova e il vicepresidente del gruppo Barilla, Paolo Barilla. Barilla si impegna ad aumentare, rispetto alle quantita' acquistate nella scorsa campagna granaria, gli acquisti di grano duro italiano prodotto secondo il Manifesto del grano duro Barilla e avente le caratteristiche merceologiche previste dai disciplinari di coltivazione predisposti da Barilla. Per la campagna granaria 2020 l'impegno e' di 120.000 tonnellate aggiuntive rispetto al 2019. Allo stesso tempo Barilla si adopera per la sottoscrizione di contratti di filiera annuali o pluriennali per almeno il 70% delle proprie forniture annuali di grano duro italiano nel 2020.

Il gruppo di Parma si impegna anche a garantire una premialita' adeguata rispetto al prezzo di mercato in relazione al raggiungimento di parametri definiti all'interno dei contratti di filiera. Il protocollo triennale prevede l'impegno del Ministero a sostenere la sottoscrizione dei contratti di filiera nel settore grano pasta, attraverso un aiuto ad ettaro per gli agricoltori per un volume di contributi pubblici di 40 mln di euro nel quadriennio 2019/2022. Si prevede di avviare un piano strategico per la filiera grano pasta che punti a dare forza ed accrescere la competitivita' del settore, valorizzare il miglioramento qualitativo delle produzioni, garantire trasparenza nei rapporti di filiera, nella formazione del prezzo e nelle informazioni al consumatore. "Oggi siamo in grado di aumentare i nostri acquisti di grano italiano del 20% trovandolo nella giusta qualita' e quantita'. Un risultato straordinario possibile grazie a molti anni di lavoro e di ricerca sulla filiera - ha detto Paolo Barilla - il protocollo con il Ministero rafforza il nostro impegno e quello delle istituzioni a investire sull'agricoltura italiana e sui territori, favorendo lo sviluppo di un grano duro nazionale di qualita' e sempre piu' sostenibile".

in data:12/12/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion