Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Centro Agroalimentare Roma: rinnovate le cariche per il prossimo triennio

Agronews

Centro Agroalimentare Roma: rinnovate le cariche per il prossimo triennio

Deliberata dall''assemblea dei soci del Centro Agroalimentare di Roma (Car) l'approvazione del bilancio, chiuso- spiega una nota- in positivo per l'ottavo anno consecutivo, e il rinnovo delle cariche per il prossimo triennio. L'esercizio 2019 di Car chiude con un utile ante imposte pari a 1.077.031. Negli ultimi 8 esercizi (2012-2019), la Società ha prodotto utili netti per un importo complessivo pari a circa 5 milioni di euro.

Confermato Valter Giammaria come presidente e, insieme a lui, i componenti del consiglio d'amministrazione: Fabrizio De Filippis, David Granieri, Olga Simeoni e Luigi Cofone. Fabio Massimo Pallottini continuerà a guidare la Società nella qualità di Direttore Generale nel progetto di espansione di questo grande Hub che si sviluppa su oltre 200 ettari con un volume d'affari per le oltre 400 aziende con sede al CAR, che supera i 2 miliardi di euro anno.

L'ultimo esercizio si è mosso in continuità con quelli precedenti, facendo anzi segnare degli elementi ancora più positivi sotto il profilo dei risultati economici.

Crescono il tasso di occupazione degli spazi, la superficie utile lorda e il numero delle grandi aziende esterne al territorio che si avvicinano al CAR.

in data:18/06/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    "Un americano a Roma" ispira menu di Luce, ristovilla capitolina

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno