Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Comitato Vini, ok al Brachetto d'Acqui Dry Docg

Agronews

Comitato Vini, ok al Brachetto d'Acqui Dry Docg

Via libera del Comitato vitivinicolo nazionale alla modifica del disciplinare che regola la produzione del Brachetto d`Acqui docg, cioè della versione non dolce del vino e dello spumante a base di uve brachetto. Le prime bottiglie di Brachetto d`Acqui docg dry saranno disponibili con la prossima vendemmia.

Soddisfazione per l`approvazione della variazione al disciplinare che consente la produzione di Brachetto d`Acqui non dolce, è stata espressa dal presidente del Consorzio, Paolo Ricagno. "È il riconoscimento a un progetto su cui puntiamo da tempo e che interessa- ha detto- alle aziende del comparto. Essere riusciti ad ampliare la gamma dei prodotti a base di uve brachetto apre- ha aggiunto-  certamente nuove opportunità di crescita per una filiera che non merita la crisi in cui si dibatte da troppi anni. Il Brachetto d`Acqui o Acqui non dolce - ha concluso Ricagno - insieme alle altre tipologie dolci, ha tutte le caratteristiche per dare impulso al settore. Le Case spumantiere ci credono e noi del Consorzio con loro faremo tutto il possibile per avviare al meglio questo progetto".

in data:14/03/2017

Cerca

Multimedia

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”

  • foto

    La Top ten delle etichette più belle d'Italia: ORNELLAIA 2011 (ORNELLAIA)

  • video

    San Valentino, la cena romantica al ristorante è la preferita dagli innamorati