Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Filiera Corta » Coronavirus: Nielsen, crollano vendite uova cioccolato e colombe

Filiera Corta

Coronavirus: Nielsen, crollano vendite uova cioccolato e colombe

Vendute 10,1 milioni di singole uova di cioccolato contro le 15,3 milioni dello scorso anno. Le colombe sono a 5,4 milioni rispetto agli 11 degli ultimi 12 mesi

Roma- Nelle ultime quattro settimane sono state vendute 10,1 milioni di singole uova di cioccolato, mentre nello stesso periodo pre-Pasquale dell'anno scorso la cifra era di 15,3 milioni (-33,9%). Le colombe, invece, sono a quota 5,4 milioni di confezioni vendute, rispetto agli 11 milioni dello scorso anno (-50,4%). E' quanto emerge da uno studio elaborato da Nielsen. Durante la settimana tra lunedi' 30 marzo e domenica 5 aprile, continua la crescita rispetto allo stesso periodo del 2019 delle vendite della Grande distribuzione organizzata, con un trend in linea con quello della settimana precedente: +2,2% a parita' di negozi. Per la terza settimana di fila, e' il Nord-Est a registrare gli incrementi piu' alti su base tendenziale: +5,9%, seguito subito dal Sud (+5,8%). Rimangono stabili il Nord-Ovest (+0,3%) e il Centro (-0,5%).

A livello di format distributivi, il trend positivo si registra nei Liberi Servizi (+36,0%), nei Supemercati (+14,2%) e nei Discount (+4,5%). Il calo delle vendite di Specialisti Drug (-22,2%) e Ipermercati (-16,3%) rimane in linea con la contrazione delle ultime settimane. Continua il calo dei format Cash & Carry, con un trend negativo del -48,8%, sempre in linea con il calo delle ultime quattro settimane, quindi dall'inizio della quarantena ufficiale e dalla chiusura dei locali pubblici e degli esercizi di ristorazione e catering. Per quanto riguarda l'eCommerce, il trend delle vendite di prodotti di largo consumo online da lunedi' 30 marzo e domenica 5 aprile e' stato del +158%, leggermente inferiore al trend della settimana precedente.

A livello di affluenza ai negozi, le dinamiche giornaliere confermano la perdita di importanza del weekend, che ormai pesa appena il 21% delle vendite settimanali; in una settimana media prima della quarantena pesava circa il 33%. Questo calo e' in parte riconducibile all'orario ridotto e/o alla chiusura domenicale dei negozi. A livello di peso sulla settimana, il giorno principale rimane comunque il venerdi', confermando una nuova tendenza iniziata con la quarantena

in data:11/04/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno