Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Libri da Gustare » Il Gusto del Tacco

Libri da Gustare

Il Gusto del Tacco

 Uscirà in quattro lingue diverse il nuovo libro curato da Anna Maria Chirone Arnò dal titolo “Il Gusto del Tacco”, edito da Il Raggio Verde, con il racconto dei gusti, dei sapori e dei profumi dei prodotti salentini e pugliesi e la descrizione quasi magica dei piatti che ne possono scaturire. Già questa è una notizia, infatti non è solito che una nuova pubblicazione veda la luce e si rivolga contemporaneamente a quattro grandi potenziali ambiti di lettori e di appassionati.

Oltre alla versione italiana, i curatori del nuovo volume hanno pensato a tradurlo in inglese, tedesco e giapponese Il volume in lingua inglese è orientato ad un pubblico internazionale, oltre naturalmente ai Paesi in cui l’inglese è lingua ufficiale (Gran Bretagna, Usa, Canada e Australia). La versione in tedesco si rivolge ad un pubblico tradizionalmente molto legato al Salento e alla Puglia, mentre la versione giapponese è un vero e proprio sguardo al futuro. Negli ultimi anni, infatti, gli operatori turistici e culturali del Salento hanno riscontrato un importantissimo e promettente crescendo di interesse da parte del popolo del Sol levante.

Il volume è completamente a colori e al femminile. Interpreta la più genuina tradizione enogastronomica salentina, presentata anche attraverso i testi delle giornaliste Leda Cesari e Angela Natale e le visioni dei suoi prodotti d'eccellenza. Visioni che si traducono in piatti tipici fotografati dal sensibile sguardo di Alessandra De Donatis, che racconta per immagini, srotolati come fotogrammi, le ricette e non solo. Le cocule, ciceri e tria e lu purpu alla pignata, oltre alle orecchiette con le cime di rapa; ma anche il pasticciotto, il calamaro ripieno accanto al pescatore che costruisce da sé le nasse e sistema i pesci nel letto di zafferano preparando, di generazione in generazione, la scapece. C'è anche l'attenzione alla tradizione che incontra la storia del territorio. Centododici pagine per un volume prezioso, bello da vedere e piacevole al tatto. Oltre che preziosa guida per realizzare i più bei piatti tipici della cultura enogastronomica salentina, e conoscere le proprietà del vino e dell’olio, grandi ed inestimabili tesori del Salento. Saperi e sapori della dieta mediterranea, quindi, che, grazie anche alle versioni in lingue diverse, saranno esportate al di fuori dei confini regionali e nazionali.

L’autrice, Anna Maria Chirone Arnò, si è formata alla Scuola d'Arte Culinaria “Cordon Bleu” di Roma, si è specializzata presso la Scuola della "Cucina italiana" di Milano, "Le Tamerici” di Mantova e "Peccati di gola" di Venezia-Mestre. Di quest’ultima, nel 2004 è divenuta la responsabile del punto-scuola di Lecce. Dal 2006 è ospite dell'emittente televisiva Tele Rama, nella trasmissione "In famiglia", partecipa ad un programma su Radiocapodistria e nel 2009 ha annoverato la partecipazione a “Uno mattina”.

in data:27/06/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Esame da ristorante per Alto. Al via fase 2 del locale capitolino

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno