Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » L'indirizzo » Pescaria, il mercato premia il fast food di pesce. Nuove aperture a Trento e Padova

L'indirizzo

Pescaria, il mercato premia il fast food di pesce. Nuove aperture a Trento e Padova

Nato nel 2015 nella provincia barese ora è presente in diverse città dello Stivale. Tra le novità locali nel nuovo menu riso patate e cozze

Continuano lungo lo Stivale le aperture di Pescaria, fast food di pesce in Italia nato nel cuore della provincia barese: il primo store è stato inaugurato a Polignano a Mare (Bari) nel 2015 grazie a Bartolo L’Abbate (storico commerciante ittico pugliese, amministratore delegato di Pescaria), chef Lucio Mele (Bib Gourmand nel 2012 a soli 32 anni) e Domingo Iudice (co-fondatore e Cmo di Pescaria). Nel 2016 è stata inaugurata la prima sede di Pescaria a Milano, nel 2018 è arrivato il secondo store nel capoluogo lombardo e nel 2019 quello di Torino, poi Roma, Bologna e Napoli.  Recentemente è stata aperta Verona, mentre il decimo punto sarà aperto nei prossimi mesi a Trento e un secondo punto in Veneto a Padova, Pescaria oggi dà lavoro a più di 200 persone.

L’attuale menu di Pescaria, disponibile in tutti i punti vendita, va dal Mare Crudo (ostriche francesi e ostriche del Gargano, cozze pelose, tagliatelle di seppia, noci, gamberi e tanto altro) alle Tartare (salmone, tonno e gamberi) per arrivare al Pesce Cotto,  alle Fritture (Fish & Chips, paranza, alici, polpette di crostacei, frittura mista) e ai Panini di pesce, tra i quali quelli con il Polpo fritto (polpo fritto, rape aglio e olio, mosto cotto di fichi, ricotta e pepe, olio alle alici) e con i Gamberoni al ghiaccio (gamberoni leggermente bolliti, melanzana infornata, fiordilatte, pancetta Santoro, chips di patate, rucola fresca, salsa artigianale con ketchup e mayo della casa). Nel nuovo menù ci sono  ombrina, orata del golfo di Manfredonia (Puglia), spigola, ricciola e pesce bianco.

Tra le novità locali nel nuovo menu le friselle di Altamura, il caciocavallo silano e  piatti tipici come riso patate e cozze, la focaccia barese con condimenti di mare (tonno, gambero, salmone) e il baccalà con patate e prugne. Non mancano le proposte vegetariane (il panino vegetariano è con melanzane, zucchine e pomodoro fresco, stracciatella, rucola, maionese al basilico e salsa al peperone arrosto) e i piatti light (filetto di ombrina servito con melanzane, mandorle, pane).

 

 

in data:11/01/2022

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno