Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Cucino io » Soprèssa Vicentina Dop, l'Ue approva la domanda di modifica al disciplinare

Cucino io

Soprèssa Vicentina Dop, l'Ue approva la domanda di modifica al disciplinare

L’Unione Europea ha approvato la domanda di modifica del disciplinare di produzione della DOP Soprèssa Vicentina, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

La Soprèssa Vicentina DOP comprende il territorio dell’intera provincia di Vicenza. È un prodotto di salumeria insaccato e stagionato, crudo, di medie e grandi dimensioni, ottenuto con la trasformazione di tutti i tagli nobili delle carni suine. Si presenta con forma cilindrica con legatura caratterizzata da uno spago non colorato. Al taglio, la DOP è caratterizzata da una pasta compatta e allo stesso tempo tenera. La fetta appare di colore rosato, tendente al rosso, di grana medio-grossa. Il profumo è speziato, con eventuale fragranza di erbe aromatiche con o senza aglio.

Il sapore è delicato, leggermente dolce e pepato o di aglio.Del Consorzio di Tutela fanno parte sette aziende, che hanno prodotto 118mila chili di prodotto certificato, con un fatturato al consumo di un miliardo e 770mila euro, nel 2008. Le origini della Soprèssa Vicentina DOP risalgono alla metà del secolo scorso, con le feste contadine, tra cui quella di Valli del Pasubio, in programma ogni anno all’inizio del mese di agosto. La DOP è ancora ottenuta seguendo le tradizionali locali.

in data:09/08/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    "Un americano a Roma" ispira menu di Luce, ristovilla capitolina

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno