Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Corte di giustizia Ue, protezione Aceto Balsamico di Modena limitata a Igp

Agronews

Corte di giustizia Ue, protezione Aceto Balsamico di Modena limitata a Igp

La denominazione Aceto balsamico di Modena (Igp)" e' inserita dal 2009 nel registro delle denominazioni d'origine protette (Dop) e delle indicazioni geografiche protette ("Igp")

Roma- La protezione della denominazione "Aceto Balsamico di Modena" non si estende all'utilizzo dei termini non geografici della stessa, quali "aceto" e "balsamico". Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell'Unione Europea in una controversa sollevata dal Consorzio Tutela "Aceto Balsamico di Modena"  in Germania sull'uso del termine "balsamico" per gli aceti prodotti da una societa' tedesca. La denominazione  Aceto balsamico di Modena (Igp)" e' inserita dal 2009 nel registro delle denominazioni d'origine protette (Dop) e delle indicazioni geografiche protette ("Igp"). La Balema e' una societa' tedesca che fabbrica e commercializza prodotti a base di aceto proveniente da vini del Baden (Germania).
Sulle etichette apposte su tali prodotti, Balema utilizza i termini "balsamico" e "deutscher balsamico".

Dopo una richiesta del Consorzio Tutela Aceto Balsamico  di Modena di cessare l'utilizzo del termine "balsamico", la Balema ha proposto un ricorso dinanzi ai giudici tedeschi per far accertare il proprio diritto di utilizzare tale termine per questi prodotti. La Corte federale di giustizia tedesca ha chiesto alla Corte di giustizia dell'Ue di esprimersi. Secondo i giudici europei, la registrazione dell'Igp e la protezione che ne deriva riguardano la denominazione Aceto Balsamico di Modena" nel suo complesso, poiche' e' questa denominazione che gode di una fama indiscussa sia sul mercato nazionale sia su quelli esteri. Per contro, i termini non geografici "aceto" e "balsamico", nonche' la loro combinazione e le loro traduzioni, non possono beneficiare di tale protezione.

Per la Corte Ue, la parola "aceto" e' un termine comune e la parola "balsamico" e' un aggettivo comunemente impiegato per designare un aceto che si caratterizza per un gusto agrodolce. La Corte Ue ha anche sottolineato che i due termini compaiono nelle Dop registrate Aceto Balsamico  tradizionale di Modena" e  Aceto Balsamico tradizionale di Reggio Emilia" senza che il loro utilizzo pregiudichi la protezione conferita all'Igp Aceto Balsamico di Modena"

in data:05/12/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion