Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Ricerca Agricola » Dal Giappone un sistema biometrico anti-frodi alimentari

Ricerca Agricola

Dal Giappone un sistema biometrico anti-frodi alimentari

E’ stato elaborato in Giappone un nuovo metodo per bloccare le truffe alimentari delle etichette falsificate. Il sistema, sviluppato dal colosso hi-tech nipponico Nec, utilizza le tecnologie di riconoscimento biometrico per dare a ogni prodotto un codice univoco. La tecnologia utilizzata è basata sulla marchiatura computerizzata dei prodotti alimentari fotografati e inseriti in un database online insieme ai dati di produzione.

Grazie a questo sistema il consumatore può controllare in prima persona il prodotto presente sugli scaffali dei negozi. Per raggiungere il risultato è necessario utilizzare un telefono cellulare dotato di fotocamera e connessione a Internet, attraverso cui è possibile cercare nella banca dati la corrispondenza con l'articolo originale. Al momento il sistema è in grado di riconoscere i meloni, dei quali vengono registrate le caratteristiche fisiche univoche della buccia. Nec prevede di ampliare le varietà di prodotti riconoscibili, come mandarini, mele e pesci, compreso il tonno, puntando a realizzare una versione del sistema pronta per il mercato entro i prossimi due anni

in data:08/03/2011

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno