Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » La Novità di Mercato » La Soprèssa Vicentina Dop va in vaschetta

La Novità di Mercato

La Soprèssa Vicentina Dop va in vaschetta

La Soprèssa Vicentina Dop è anche in vaschetta. Nasce infatti una nuova confezione da 120 grammi del salume tipico vicentino prodotta dalle quattro aziende aderenti al Consorzio di Tutela Dop. Verrà venduta principalmente nella grande distribuzione, come alternativa pratica al taglio al banco, che non altera la freschezza e il sapore naturale del prodotto grazie all'ausilio della atmosfera modificata.

“La Soprèssa Vicentina DOP in vaschetta – spiega Andrea Monico direttore del Consorzio di Tutela – nasce come sintesi di più fattori: innovazione di servizio, qualità certificata, rispetto del gusto della tradizione. La comodità della nuova confezione, rafforza la promozione di una tipicità tutta vicentina: una priorità per il nostro consorzio”.
La Soprèssa Vicentina ha radici antiche nella provincia di Vicenza ed è stata la prima, e finora l’unica in Veneto, ad ottenere dall’Unione Europea la Denominazione di Origine Protetta. Si riconosce per la forma caratteristica, cilindrica e leggermente arcuata, e dall’impasto, compatto ma tenero. La morbidezza, tratto tipico anche dopo una lunga stagionatura, viene mantenuta perfettamente inalterata anche nella vaschetta. La bontà della Soprèssa Vicentina Dop, che la contraddistingue dai prodotti simili, è dovuta al rigoroso disciplinare di produzione, che impone di usare i tagli migliori della carne di maiale: spalla, coppa, lombo, pancetta, guanciale e coscia, quest'ultima normalmente destinata solo ai prosciutti. Ma soprattutto i maiali devono essere allevati e macellati esclusivamente in provincia di Vicenza.

“Solo la Soprèssa Vicentina D.O.P. - ricorda Monico - possiede le caratteristiche di tipicità garantita. Per non confonderla col prodotto generico bisogna fare attenzione al marchio che la accompagna in etichetta”
Una scelta di rigore che viene riconosciuta ed apprezzata dai consumatori. La Vicentina DOP infatti non conosce crisi: la produzione certificata nel 2011 si sta chiudendo con un aumento di circa il 50 %.

in data:17/12/2011

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno