Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Regioni » Lazio: due bandi di 1,5 mln per pesca e acquacoltura

Regioni

Lazio: due bandi di 1,5 mln per pesca e acquacoltura

"La Regione Lazio nell'ambito del Feamp 2014-2020 (fondo dell'Ue per la politica marittima e della pesca) ha bandito 1.585.326,39 euro per due misure dedicate al settore della pesca e dell'acquacoltura". Lo comunica in una nota l'assessorato Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, che spiega: "La prima misura (la 1.43) con una dotazione finanziaria di 768.220, 95 euro e' destinata al miglioramento dei porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all'asta e ripari di pesca. Nello specifico, sostiene investimenti volti a migliorare le infrastrutture preesistenti dei porti di pesca, delle sale per la vendita all'asta, dei siti di sbarco e dei ripari di pesca, inclusi gli investimenti per strutture dedicate alla raccolta di scarti e rifiuti marini. L'obiettivo e' quello di migliorare la qualita', il controllo e la tracciabilita' dei prodotti sbarcati, accrescere l'efficienza energetica, contribuire alla protezione dell'ambiente e migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro.

Il bando e' rivolto alle imprese operanti nel settore della pesca e dell'acquacoltura, enti pubblici e autorita' portuali. La misura 5.69, invece, con 817.105, 44 euro ed e' destinata alla trasformazione dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura. Nello specifico, promuove la competitivita' delle aziende che operano nel settore della trasformazione e commercializzazione, attraverso la realizzazione di investimenti finalizzati al risparmio energetico e alla riduzione dell'impatto sull'ambiente, al miglioramento della sicurezza, dell'igiene e delle condizioni di lavoro. Al bando possono partecipare micro, piccole e medie imprese iscritte alla Camera di Commercio che abbiano come attivita' primaria o secondaria la lavorazione e conservazione del pesce, crostacei e molluschi, la pesca e l'acquacoltura. E' possibile presentare domanda entro il prossimo 13 aprile. Tutti i dettagli sono sul sito lazioeuropa.it".

in data:10/02/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion