Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » La Novità di Mercato » Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2009

La Novità di Mercato

Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2009

Arriva Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2009: la nuova annata del “Second Vin” della celebre Tenuta vitivinicola bolgherese sarà distribuito da novembre nel mercato italiano e internazionale.

La Tenuta continua così, con l’uscita della tredicesima annata di Le Serre Nuove dell’Ornellaia, la propria storia, ricca di successi e riconoscimenti eccellenti per i propri vini.

Le Serre Nuove dell’Ornellaia è un vero e proprio “Second Vin”, nato nel 1997 al fine di effettuare un’ulteriore selezione nella fase di assemblaggio dei vini base che danno vita a Ornellaia, abbina l’impronta del vino simbolo della Tenuta a caratteristiche di freschezza, accessibilità e morbidezza con una struttura, equilibrio e intensità tipiche del grande terroir dell’Azienda.

“Figlio di un’annata calda e soleggiata, Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2009 esprime principalmente la grande maturità dei frutti - dichiara Axel Heinz, Direttore di produzione ed enologo della Tenuta - di colore rosso intenso, il naso presenta intense note di frutta nera e confettura sottolineate da una delicata speziatura. In bocca è ampio ma rotondo con un tannino particolarmente fine e setoso. Il tutto viene bilanciato da una bellissima vena acida prolungando il finale con grande freschezza”.

Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2009 è l’espressione di un elaborato blend composto per il 54% da uve Merlot, 31% Cabernet Sauvignon, 10% Petit Verdot e per il 5% Cabernet Franc. La raccolta delle uve, provenienti dai vigneti più giovani, viene eseguita esclusivamente a mano, i grappoli vengono controllati e selezionati singolarmente, sotto la supervisione di Leonardo Raspini, Direttore Generale e agronomo della Tenuta dell’Ornellaia, con la stessa scrupolosa filosofia che caratterizza la qualità del “Grand Vin” della Tenuta: Ornellaia.

Ultimata la selezione dell’uva, l’enologo Axel Heinz prende in mano la direzione del processo di vinificazione e guida lo staff tecnico in tutte le fasi della procedura al fine di ottenere il blend desiderato. Una volta che il blend è compiuto, la conclusione del processo spetta al tempo: Le Serre Nuove dell’Ornellaia viene, infatti, invecchiato 15 mesi in antichi barili per migliorare la struttura del vino e la dolcezza del tannino.

in data:25/10/2011

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno