Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Regioni » Liguria: al via la semplificazione per i contributi del Psr

Regioni

Liguria: al via la semplificazione per i contributi del Psr

Il piano finanziario prevede un volume di investimenti pari a 441 milioni di euro

La Regione Liguria ha avviato una nuova regolamentazione per l'ammissibilita' ai contributi delle spese sostenute dalle imprese nell'ambito del programma regionale di Sviluppo Rurale 2007-2013 (Psr), un documento fondamentale per lo sviluppo dell'agricoltura, della selvicoltura, dell'ambiente naturale e dell'economia e la qualita' della vita nelle zone rurali.

Il piano finanziario del PSR ligure prevede la realizzazione di investimenti e altre attivita', nel periodo 2007-2013, per un volume complessivo di investimenti pari a 441 milioni di euro. Il contributo pubblico totale ammonta a 276 milioni, di cui 106 a carico dell'Unione Europea, 120 del governo nazionale e 50 della Regione Liguria.

Per semplificare le procedure burocratiche, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e l'assessore all'Agricoltura Giovanni Barbagallo hanno reso noto un provvedimento della giunta che, su proposta dello stesso assessore Barbagallo, introduce l'utilizzo di assegni circolari non trasferibili nelle operazioni di acquisto di immobili da parte delle aziende agricole liguri. "Il provvedimento - e' stato sottolineato da Burlando e Barbagallo - e' da subito in vigore e sostituisce bonifici bancari e altre lungaggini burocratiche e notarili finora a carico degli interessati"

in data:30/05/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion