Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Unione Europea » Ogm, Bruxelles studia un cambio nella legge

Unione Europea

Ogm, Bruxelles studia un cambio nella legge

La Commissione europea proporra' a meta' luglio un cambio nelle regole europee sugli organismi geneticamente modificati che dara' piu' liberta' ai Paesi che vogliono proibire queste coltivazioni. I servizi del commissario europeo alla Sanita',

John Dalli, stanno trasmettendo una proposta per modificare le norme sui transgenici, in maniera che nel futuro i governi dei Paesi comunitari abbiano piu' autonomia nelle decisioni rispetto agli ogm. I documenti che esamina la Commissione, che ancora non sono definitivi, consistono in due parti: una riguarda raccomandazioni sulle regole di coesistenza degli ogm con altri tipi di agricoltura e una e' un progetto che darebbe ai Paesi piu' flessibilita' per vietare la semina dei transgenici.

In sostanza, Bruxelles studia un cambio nella legge che renderebbe piu' facile a un Paese di rifiutare un ogm. Quanto alla coesistenza o alla compatibilita' tra transgenico e altre produzioni, le proposte che valuta la Commissione non sono vincolanti e prevedono di "allentare" le indicazioni europee attuali, perche' ogni Paese abbia piu' autonomia. Il che tradotto potrebbe voler dire, per esempio, piu' liberta' nel caso di scelta delle distanze tra campi di ogm e di altri tipi di coltivazioni.

Le colture geneticamente modificate sono in calo in Europa, vittime della diffidenza dell'opinione pubblica e dei loro effetti negativi per l'ambiente. Solo sei Paesi europei coltivano mais geneticamente modificato: la Spagna (il Paese Ue con maggiore superficie di transgenici, con un'estensione nazionale che arriva a 76mila ettari), Portogallo (5mila ettari), Repubblica Ceca (6.480 ettari), Romania (3.000 ettari), Polonia (3.000 ettari) e Slovacchia (775 ettari). Sei Paesi applicano salvaguardie contro la coltivazione di transgenico: Francia, Grecia. Germania, Lussemburgo, Austria

in data:01/07/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno