Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Di che Dop&Igp sei ? » San Daniele Dop

Di che Dop&Igp sei ?

San Daniele Dop

Il Prosciutto San Daniele DOP è un prosciutto crudo stagionato prodotto nel comune di San Daniele del Friuli, in provincia di Udine, a 276 metri sul livello del mare. Ventisette le imprese associate e, nel 2007, 30 i prosciuttifici della zona che hanno lavorato 2.678.866 unità di prodotto, ottenuto da cosce suine fresche, macellate da suini pesanti nati e allevati in undici Regioni d’Italia (per il 96% quelle della pianura padana) e alimentati secondo le norme previste dal disciplinare di produzione.

Il giro d’affari ammonta a 300 milioni di euro alla produzione e 600 milioni al consumo.

Il Consorzio è stato costituito nel 1961 da un agguerrito gruppo di produttori, decisi a tutelare il prosciutto San Daniele. Da quella originale esperienza ha trovato ispirazione e vigore la prima legge di tutela nel 1970. Con la nuova funzione di detentore del disciplinare di produzione e di organismo interprofessionale con poteri regolamentari erga omnes, attribuita al Consorzio dalla legge n.526 del 1999 coerentemente con il quadro di tutela dell’Unione Europea, la composizione associativa si estende fino alla base produttiva zootecnica. Oggi il Consorzio rappresenta anche gli allevatori italiani di suini e le industrie di macellazione italiane riconosciute ed operanti nel circuito della DOP che siedono nel Consiglio di Amministrazione e compongono l’assemblea con ampio potere di normazione e indirizzo.

Caratteristiche
Il prosciutto di San Daniele DOP è un prosciutto crudo stagionato, dalla forma a “chitarra”, caratterizzata dal mantenimento della parte terminale, detta piedino, ottenuto dalla coscia del suino. Al taglio ha un colore uniforme rosso-rosato, con striature di grasso bianco candido. Il profumo è intenso,il gusto dolce e delicato e il retrogusto più marcato.

Zona di produzione 
È l’intero territorio comunale di San Daniele del Friuli in provincia di Udine; l’allevamento e la macellazione dei suini avvengono in un’area costituita da 11 Regioni del centro-nord: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Umbria, Toscana, Marche, Abruzzo, Molise e Lazio.

in data:18/06/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno