Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Mipaaf » Sbloccati i fondi per l'apicoltura

Mipaaf

Sbloccati i fondi per l'apicoltura

Il Mipaaf risolve il problema dei sostegni al settore dell'apicoltura. Ad annuarlo è il ministero per le Politiche agricole, alimentari e forestali Giancarlo Galan.

“La tutela e la salvaguardia del patrimonio apistico nazionale - ha commentato il responsabile del dicastero di XX settembre - rappresentano per me una questione prioritaria. Ecco perché mi sono subito attivato per recuperare i fondi destinati alle organizzazioni degli apicoltori. Dopo un lungo percorso amministrativo e contabile, siamo riusciti a recuperare l’intera dotazione di 3,3 milioni di euro - 1,1 milioni per ciascuno degli anni 2004, 2005 e 2006 - e a metterla a disposizione del settore apistico”.
.

La Legge 313/04 (disciplina dell’apicoltura) aveva infatti messo a disposizione 2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2004, 2005 e 2006, di cui 0,9 milioni di euro (sempre per ciascuno degli anni 2004, 2005 e 2006) a favore delle Regioni e Province autonome e 1,1 milioni di euro (per ciascuno dei tre anni considerati) in favore degli apicoltori, tramite le loro associazioni. Mentre le risorse destinate alle Regioni sono state interamente erogate, quelle in favore delle associazioni di apicoltori sono rimaste inutilizzate a causa di un contenzioso che ha bloccato per anni la procedura di erogazione dei fondi.
I fondi sbloccati dal Ministero dovranno essere utilizzati per realizzare azioni di assistenza tecnica, formazione, promozione, ricerca e sviluppo.


Tali iniziative consentiranno, nel breve e medio periodo, l’attivazione di significative sinergie tra gli apicoltori, gli Enti di ricerca e le Organizzazioni nazionali apistiche, specie in riferimento alla rete di monitoraggio nazionale in apicoltura, già attivata con il progetto APENET e alla futura anagrafe apistica nazionale.

in data:14/08/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno