Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Regioni » Veneto, decolla il bando per i giovani agricoltori

Regioni

Veneto, decolla il bando per i giovani agricoltori

Disponibili 24 milioni di euro. Domande entro il 28 febbraio

E’ pronto il bando che mette a disposizione altri 24 milioni di euro per il primo insediamento di giovani in un’azienda agricola. Un quarto del finanziamento previsto sarà riservato alle zone montane. Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta regionale del Veneto su iniziativa dell’assessore all'Agricoltura Franco Manzato.

“Abbiamo previsto - ha detto Manzato -  l’apertura dei termini per la presentazione, fino a tutto 28 febbraio 2011, delle domande sulla Misura 112 “Insediamento di giovani agricoltori” del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 con l’attivazione del cosiddetto ‘Pacchetto Giovani B’. Avepa dovrà concludere l’istruttoria e approvare le graduatorie entro il 31 maggio successivo”.

“L’insediamento di giovani nell’attività agricola – ha aggiunto Manzato – è strategico per sviluppare la futura agricoltura del Veneto, chiamata ad affrontare sfide mondiali sempre più difficili. Non è solo un problema di ricambio generazionale, ma di più rapido adattamento a nuove esigenze, dove qualità, tipicità, organizzazione dell’offerta, politiche di filiera costituiscono per l’agricoltura veneta le chiavi per un maggiore valore aggiunto in termini di competitività e di economia”.
In relazione ai danni subiti dalle aziende agricole in seguito all’alluvione, infine, “la Giunta – ha annunciato Manzato – ha inoltre modificato i criteri per i prestiti agevolati di conduzione, dando priorità appunto alle imprese che sono state disastrate”.

in data:14/12/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion