Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Salute e Alimentazione » Vino rosso e arachidi salvano la memoria

Salute e Alimentazione

Vino rosso e arachidi salvano la memoria

Gli antiossidanti presenti nel vino rosso possono prevenire il deterioramento della memoria tipico dell'eta' avanzata. E' il risultato di uno studio americano dell'istituto texano A&M che si e' basato anche su dati provenienti dall'Europa e dal Regno Unito. La ricerca, pubblicata su Scientific Reports, ha mostrato in particolare le virtu' del resveratrolo, un fenolo non flavonoide presente nella buccia dell'acino d'uva. La sostanza, che e' rintracciabile anche in alcuni frutti di bosco e nelle noccioline, secondo i ricercatori e' quindi in grado di aiutarci con la memoria soprattutto superata una certa eta', una funzione che finora era stata soltanto ipotizzata.

Il team di studiosi ha sottolineato in particolare gli effetti benefici del resveratrolo sull'ippocampo, quella parte del cervello la cui salute e' essenziale per la memoria, l'apprendimento e l'umore. Per gli esperimenti sono stati usati ratti da laboratorio, che hanno appunto mostrato un notevole miglioramento delle capacita' mnemoniche se trattati con questo antiossidante. Buone opportunita' di intervento si prospettano, precisano inoltre gli scienziati, anche per il trattamento delle depressioni negli anziani.

in data:06/02/2015

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno