Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Aziende » Zuegg scommette sul valore della qualità e sull’entusiamo dei giovani

Aziende

Zuegg scommette sul valore della qualità e sull’entusiamo dei giovani

In cantiere il progetto di apertura in Russia di un nuovo stabilimento per la produzione di semilavorati

Cambio di passo alla Zuegg di Verona. Il gruppo alimentare dalle origini altoatesine sta mettendo a regime un rilancio in grande stile sui mercati nazionali ed europei del brand attraverso una rivitalizzazione delle strategie comunicative e mediante una serie di obiettivi aziendali mirati al ricambio generazionale e alla conferma del rigido controllo della materia prima.


Guidata da Osvald Zuegg e con un età media dei dipendenti sotto i trenta anni, la società agroalimentare di confetture e succhi di frutta è pronta a tornare a settembre nelle catene della grande distribuzione con prodotti “rigenerati” e con una previsione di chiusura del fatturato 2010 a 190 milioni di euro contro i 180 milioni del 2009.

Presente per un 60% sul mercato italiano e per il restante 40% in Inghilterra, Francia, Germania e Austria, la società per azioni con una storia centenaria guarda con molto interesse l’Europa dell’Est con il progetto di apertura, ad Afasanovo in Russia, di un nuovo stabilimento per la produzione di semilavorati e la costituzione di una controllata Zuegg Russia che si andrebbe ad aggiungere alle già esistenti Zuegg France, Zuegg Austria, Zuegg Germany e Zuegg Italia. A questo va aggiunto che la Zuegg, sempre nel contesto di uno sviluppo commerciale, ha inoltre allacciato con l’ex Unione Sovietica anche rapporti industriali per l’importazione di mirtilli, utili alla preparazione di prodotti congeniali a garantire una maggiore competitività sui mercati.

Nota per i succhi di frutta “Skipper Zuegg” e “Skipper Vitalitas” e all’insegna del claim aziendale “Passione per la frutta, amore per la vita”, il gruppo alimentare con sede nel Veneto dichiara di voler rimanere fedele alla genuinità e alla qualità dei prodotti. Per far questo, come hanno dichiarato i responsabili produttivi, la società si avvale della collaborazione di 452 dipendenti, dello stabilimento di imbottigliamento di Verona e di quello di Luogosano (Avellino) in cui avviene la prima lavorazione e trasformazione del prodotto su un estensione di 22mila metri quadrati per una quantità nel 2009 pari a 33 milioni di chilogrammi di frutta con una crescita, rispetto all’ultima campagna, di circa il 15%.

La raccolta della frutta avviene invece sulla base di una collaborazione fidelizzata con alcune aziende agricole del territorio lucano e irpino in modo da permettere una ricerca minuziosa delle cultivar migliori di ogni frutto per zone agricole maggiormente vocate. Una situazione di lavoro e di procedimento confermato dallo stesso presidente e amministratore delegato Osvald Zuegg. “Una collaborazione che ogni anno - ha spiegato nel dettaglio Zuegg - si basa su 50 aziende del territorio lucano e irpino vicine allo stabilimento di Luogosano in cui avvengono le prime fasi di lavorazione e trasformazione della frutta fresca. In particolare con 5-6 di queste – ha precisato meglio - abbiamo un rapporto di partnership esclusiva e fidelizzata da anni che ci garantisce una materia prima ogni anno migliore . La Zuegg in pratica - ha incalzato l’amministratore delegato - rappresenta una vera e propria struttura agronoma dedita alla ricerca minuziosa delle ‘cultivar’ migliori di ogni frutto, in grado di garantire gusto e qualità unici ai nostri succhi e alle nostre marmellate, soddisfacendo le esigenze dei consumatori, portandoli sempre più a conoscenza dei benefici del mangiare sano, facile, comodo e buono».

Un patto con il consumatore che Zuegg intende proseguire – si legge in una nota – continuando l’impegno su tre diverse aree di business (lavorazione delle materie prime, preparazione dei semilavorati per l’industria e produzione dei prodotti finiti di marca), ma più che altro rimanendo fedele alla tradizione, qualità e genunità, le tre keyword che hanno fatto la storia dell’azienda a partire dal lontano 1890.

in data:07/08/2010

Galleria Fotografica

  • I prodotti Zuegg| Agrumi & Star Fruit
  • I prodotti Zuegg| Classiche
  • I prodotti Zuegg| Mirtillo Fruttaviva
  • I prodotti Zuegg\Senza Zucchero

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Esame da ristorante per Alto. Al via fase 2 del locale capitolino

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno