Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Regioni » Lazio, il Consiglio dei ministri blocca il marchio regionale

Regioni

Lazio, il Consiglio dei ministri blocca il marchio regionale

Palazzo Chigi stoppa la Regione Lazio. Il Consiglio dei ministri ha infatti deliberato l'impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale della legge Regione Lazio n. 1 del 28 marzo 2012 recante 'Disposizioni per il sostegno dei sistemi di qualita' e tracciabilita' dei prodotti agricoli e agroalimentari. Modifica alla legge regionale 10 gennaio 1995, n. 2 (Istituzione dell'agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'agricoltura del Lazio - Arsial) e successive modifiche'.

La decisione e' stata presa, precisa la nota ufficiale del Consiglio dei ministri, "in quanto contenente disposizioni che, istituendo un marchio regionale collettivo di qualita' dei prodotti agricoli ed agroalimentari, ostacolano la libera circolazione delle merci".

Articoli Correlati

Lazio, arriva il marchio di qualità

in data:07/06/2012

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Esame da ristorante per Alto. Al via fase 2 del locale capitolino

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno