Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews

Agronews

  • Olio, Ismea rettifica le stime. La campagna 2015\2016 passa da 320mila a 445mila tonnellate

    14/03/2016 19:40

    Non più 320mila tonnellate come stimato in precedenza, ma 445 mila: questa è l’ultima stima di Ismea sulla produzione per la campagna olivicola 2015-2016 nell’imminenza della chiusura stagionale dei frantoi. L’annuncio è stato dato dall’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare in occasione della presentazione del bollino internazionale del Consorzio Extravergine di qualità.

  • Approda alla Camera dei Deputati la legge sugli sprechi alimentari

    13/03/2016 12:53

    Andrà in votazione da domani, 14 marzo, alla Camera dei Deputati la nuova legge contro gli sprechi alimentari. A d annunciarlo è il ministro per le Politiche agricole Maurizio Martina. "La legge contro gli sprechi alimentari- spiega il responsabile del dicastero agricolo di Via XX Settembre- che va in votazione da domani alla Camera rappresenta una delle eredità dirette di Expo Milano 2015. Finalmente l'Italia si potrà dotare di una norma che rafforza il lavoro di contrasto a un fenomeno che solo da noi vale più di 12 miliardi di euro all'anno

  • “Cosa Nostra” e “Mafia”, brand agroalimentari che minano la reputazione del made in Italy

    Nel mondo- secondo una della Coldiretti- sono venduti prodotti con nomi che richiamano gli episodi, i personaggi e le forme di criminalità organizzata che vengono sfruttate per fare business a danno dei veri prodotti tricolori

    13/03/2016 12:23

    La mafia è anche brand per l’agroalimentare. Nel mondo- secondo una recente e amara denuncia della Coldiretti fatta a Catania in occasione di una mobilitazione nazionale di migliaia di agricoltori a difesa del Made in Italy- sono venduti prodotti con nomi che richiamano gli episodi, i personaggi e le forme di criminalità organizzata che vengono sfruttate per fare business a danno dei veri prodotti agroalimentari Made in Italy. Il problema riguarda anche ristoranti e pizzerie chiamate “Cosa Nostra” e “Mafia”.

  • I frantoiani temono un crollo dei prezzi con l'arrivo dell'olio tunisino

    12/03/2016 13:24

    Il via dell’Unione europea alla riduzione dei dazi all'importazione dell'olio dalla Tunisia ''avrà gravi conseguenze sui nostri 4.700 frantoi che producono in media 380.000 tonnellate annue di olio 100% made in Italy''. La denuncia è dell’Aifo Confartigianato, l'associazione italiana dei frantoiani oleari, secondo la quale lo 'sbarco' di 35.000 tonnellate di olio tunisino rappresenta ''l'ennesimo colpo ad un settore gia' fortemente penalizzato e che negli ultimi 20 anni ha visto dimezzato il numero delle imprese''.

  • Il semaforo inglese sugli alimenti torna sul banco degli imputati

    A causa di una perdita di quota di mercato per diversi prodotti tricolori, l'Italia si allea con altri Paesi e chiede a Bruxelles di risolvere il problema legato alla permanenza dell'Inghilterra nell'Unione

    12/03/2016 12:57

    Era finito quasi nel dimenticatoio ed oggi è fermo nelle stanze dei bottoni di Bruxelles, ma ora i danni economici di vendita di alcuni prodotti agroalimentari, non solo italiani, hanno riportato alla ribalta il dossier sull'etichetta a 'semaforo' sui prodotti alimentari voluta dall’Inghilterra.D’altra parte il sistema inglese, adottato dal 98% della grande distribuzione in Gran Bretagna, su una serie di prodotti, con e senza il bollino 'incriminato' di colore rosso, giallo o verde secondo il contenuto di grassi, grassi saturi, sale o zuccheri, ha prodotto una perdita di quota di mercato per molti prodotti comprovata da una recente indagine Nomisma che ha valutato l'impatto fra il 2013 e il 2015.

  • Fronte comune per valorizzare la cucina italiana di qualità all’estero

    Il ministero degli Affari Esteri e i dicasteri dell'agricoltura e dell'istruzione pronti a firmare un protocollo d'intesa per promuovere il savoir faire culinario tricolore

    11/03/2016 15:14

    Tutti d’accordo per valorizzare la cucina italiana di qualità all’estero. A scendere in campo per raggiungere gli obiettivi della mission sono il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale e i dicasteri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dell'Istruzione, Universita' e Ricerca, Stefania Giannini. L’ufficialità avverrà il 15 marzo quando i ministri Paolo Gentiloni, Maurizio Martina e Stefania Giannini firmeranno il Protocollo d’Intesa.

  • Parte la campagna di promozione per il pomodoro

    11/03/2016 14:28

    Al via la campagna di promozione e comunicazione “Il mese del pomodoro italiano”, realizzata dall’Organizzazione Interprofessionale ortofrutticola italiana, Ortofrutta Italia, con il patrocinio del Mipaaf. L’ iniziativa- si legge in una nota del ministero per le Politiche agricole- si va ad aggiungere a quella già attiva per gli agrumi, sempre organizzata da Ortofrutta Italia, e che ha come focus “Arance di stagione: qualità garantita dalla natura”.

  • Ercole Olivario, al via la fase finale. In gara etichette provenienti da 17 regioni

    10/03/2016 18:22

    Si terrà dal 13 al 19 marzo la fase finale del Premio Ercole Olivario dedicato agli extravergini di qualità ottenuti esclusivamente da olive italiane. I prodotti in gara saranno sottoposti all’esame di una Giuria Nazionale costituita da 16 degustatori che opererà nei locali della Provincia di Perugia. Il premio del Concorso sarà assegnato agli oli che otterranno i primi due posti nelle 2 categorie per ciascuna delle seguenti tipologie: fruttato leggero, fruttato medio, fruttato intenso

  • Aicig: oltre seimila i controlli su Dop e Igp

    10/03/2016 16:49

    Presentato a Roma, presso la Sala Cavour del Mipaaf, il progetto di monitoraggio collettivo in Europa per Dop e Igp. Il lavoro è il frutto dei cinque prodotti Dop e Igp tra i più rappresentativi dell'agroalimentare italiano ovvero Aceto Balsamico di Modena Igp, Grana Padano Dop, Parmigiano Reggiano Dop, Prosciutto di Parma Dop e Prosciutto di San Daniele Dop afferenti all' Associazione italiana consorzi indicazioni geografiche (Aicig). Nel 2015-2016 oltre 1.250 punti vendita sono stati monitorati per 6.500 controlli su oltre 30.000 referenze stimate.

  • L'olio tunisino supera l'ultimo ostacolo. L'Ue dà l'ok all'aumento delle importazioni

    La decisione, passata sotto il concetto solidaristico, è relativa a 35 mila tonnellate di olio per due anni, che si aggiungono al contingente tariffario annuale pari a 56.700 all'anno

    10/03/2016 16:01

    Alla fine la Tunisia supera anche l’ultimo ostacolo ed entra nel mercato europeo con il suo olio. Dopo il regolare iter burocratico la misura sull’aumento delle importazioni senza dazi di olio tunisino per i prossimi due anni è stata approvata dalla plenaria del Parlamento europeo. La decisione, passata sotto il concetto solidaristico, è relativa a 35 mila tonnellate di olio per il 2016 e 2017, che si aggiungono al contingente tariffario annuale pari a 56.700 all'anno.

Pagina 19 di 416

Naviga tra le pagine

  1. 9
  2. 10
  3. 11
  4. 12
  5. 13
  6. 14
  7. 15
  8. 16
  9. 17
  10. 18
  11. 19
  12. 20
  13. 21
  14. 22
  15. 23
  16. 24
  17. 25
  18. 26
  19. 27
  20. 28
  21. 29

Cerca

Multimedia

  • video

    Berta, tre etichette per il progetto Elisi Per il Sociale

  • foto

    Cobia, ecco i piatti preparati dalla chef Andrea Aprea: Cobia croccante aglio, olio e peperoncino

  • video

    Onav, la lingua dei segni entra nei corsi degli assaggiatori dei vini

AgroSpeciali